Politica Italia

Luigi Di Maio, gaffe sulla Romania: “Importiamo il 40% dei loro criminali, esportiamo lì le nostre migliori imprese”

Luigi Di Maio, gaffe sulla Romania: "Importiamo il 40% dei loro criminali, esportiamo lì le nostre migliori imprese"

Luigi Di Maio, gaffe sulla Romania: “Importiamo il 40% dei loro criminali, esportiamo lì le nostre migliori imprese”

ROMA – “L’Italia ha importato dalla Romania il 40% dei loro criminali. Mentre la Romania sta importando dall’Italia le nostre imprese e i nostri capitali. Che affare questa UE! Siccome in Italia la politica non ha mai voluto far funzionare la giustizia, anzi molto spesso l’ha sabotata volutamente, noi stiamo attraendo delinquenti, mentre le nostre imprese scappano dove i sistemi giudiziari sono più efficienti: come in Romania!” denuncia su Facebook Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera del Movimento 5 Stelle.

“Vi chiedo di ascoltare questi due minuti del Procuratore aggiunto di Messina Sebastiano Ardita per capire cosa hanno creato in Italia 20 anni di partitocrazia degli amici degli amici. Basta non votarli più per far cambiare le cose” conclude Di Maio, postando un video tratto dall’evento di Ivrea.

Il post ha sollevato una serie di commenti diretti contro il grillino, accusato da alcuni utenti di Facebook di essersi reso protagonista di un’uscita infelice. Alcuni hanno invitato l’esponente del Movimento 5 Stelle a prendere in considerazione la percentuale di lavoratori onesti che arrivano nel nostro Paese e che non appartengono certo agli ambienti della criminalità organizzata. Altri hanno sottolineato come le affermazioni del vice presidente della Camera possono essere interpretate in maniera offensiva nei confronti dei cittadini provenienti dalla Romania, messi in un unico calderone con su l’etichetta della malavita.

To Top