Politica Italia

Luigi Di Maio (M5s): “Porti siciliani vanno chiusi alle navi delle Ong ribelli”

Luigi Di Maio (M5s): "Porti siciliani vanno chiusi alle navi delle Ong ribelli"

Luigi Di Maio (M5s): “Porti siciliani vanno chiusi alle navi delle Ong ribelli” (Foto Ansa)

MARINA DI RAGUSA –  “I porti siciliani devono essere chiusi alle navi che non accettano a bordo la polizia giudiziaria. Il salvataggio dei migranti in mare deve essere affidato esclusivamente alla Guardia Costiera e alla Marina Militare”: a dirlo è Luigi Di Maio, a Marina di Ragusa per il comizio di apertura della campagna elettorale del candidato governatore siciliano del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri.

“Ora si capisce dopo le ultime vicende che hanno portato al sequestro della Iuventa – ha aggiunto Di Maio – perché in un anno in Italia sbarcano centinaia di migliaia di migranti e in Spagna solo 8 mila. c’è un sistema malato che va corretto”.

Il giovane deputato del Movimento 5 stelle, vicepresidente della Camera, ne ha avute anche per i “partiti che fanno soldi con l’immigrazione, con le cooperative che fanno business sull’immigrazione”: “Devono andar via dal governo della Regione e del Paese”, ha detto dal palco di Marina Di Ragusa.

“Il 5 novembre sarà il vostro riscatto”, ha sottolineato Di Maio spiegando come la “Sicilia è l’Italia. Qui si combattono le battaglie contro l’olio marocchino, qui bisogna lottare per il reddito di cittadinanza. Vinciamo qui nel 2017 e nel 2018 andiamo al governo dell’Italia, gliela facciamo vedere a noi a questi vecchi partiti come si governa questo Paese. Noi da qui possiamo cambiare il governo del Paese. Nei prossimi 6-7 mesi possiamo cambiare questo Paese. Non mi faccio illudere dai sondaggi. Gli altri partiti li vedo un po’ alla canna del gas, se Pd e FI per risolvere il problema delle elezioni siciliane stanno implorando Alfano. Ma qui a settembre si cominceranno a muovere le solite dinamiche sui territori, dobbiamo unirci in un’unica battaglia”, sottolinea Di Maio.

 

To Top