Blitz quotidiano
powered by aruba

M5S Quarto: seduta sospesa, arriva polizia, sindaco piange

Il sindaco di Quarto Rosa Capuozzo ha anche pianto in Consiglio comunale: ''La lotta alla camorra è di tutti e tutti dobbiamo combatterla"

QUARTO (NAPOLI) – Seduta sospesa e poi ripresa, la polizia interviene, il sindaco piange. E’ la sintesi della densa seduta del Consiglio comunale di Quarto (Napoli) per il caos scatenatosi dopo la bocciatura di una mozione dell’opposizione. Sotto attacco il sindaco M5S Rosa Capuozzo.

I 5 consiglieri di minoranza avevano chiesto un Consiglio straordinario per dibattere degli ultimi fatti che hanno coinvolto la giunta grillina con l’inchiesta della magistratura per tentata estorsione al sindaco e voto di scambio da parte del consigliere de Robbio. Sono dovute intervenire le forze di polizia per evitare che la situazione degenerasse.

Il sindaco Capuozzo ha anche pianto in Consiglio comunale: ”La lotta alla camorra è di tutti e tutti dobbiamo combatterla. Se invece si lotta per altre questioni è strumentalizzazione, Questo deve essere chiaro ai cittadini di Quarto”, ha detto.

La seduta del Consiglio comunale di Quarto è ripresa regolarmente dopo lo stop in seguito a momenti concitati. E’ stato necessario l’intervento delle forze di polizia per portare fuori dall’aula una persona tra il pubblico espulsa dal presidente del Consiglio comunale per segni di intemperanza.

La scintilla era scoccata in un’aula già ad alta tensione per il rinvio della discussione sul caso De Robbio, il consigliere indagato dalla magistratura ed al centro del caso Quarto. Il sindaco, nel riprendere la parola, è intervenuta commuovendosi. Il Consiglio è poi ripreso con la discussione degli ultimi punti all’ordine del giorno.