Politica Italia

M5S Sicilia, una grande famiglia: fidanzati, parenti e amori vari in lista

m5s-famiglia-fidanzati-amici

M5S Sicilia, una grande famiglia: fidanzati, amici e amori vari in lista

ROMA – M5S Sicilia, una grande famiglia: fidanzati, amici e amori vari in lista. Duri e inflessibili nel condannare riti e abitudini della sordida politica clientelare di avversari e concorrenti, gli esponenti del Movimento 5 Stelle sono però più inclini a sciogliersi sentimentalmente verso parenti, fidanzati, amici, vecchi collaboratori quando si tratta di candidature e poltrone. Il “tengo famiglia” essendo un tratto peculiare e soprattutto trasversale della politica italiana.

Il caso siciliano – il 5 novembre si vota per il rinnovo dell’assemblea regionale – è emblematico, a partire dal candidato alla presidenza della regione Giancarlo Cancelleri, la cui sorella, Azzurra, è infatti deputata a Roma.

Anche Mauro Giulivi, che aveva sfidato il Movimento ricorrendo contro la sua esclusione decisa a Milano dalla Casaleggio & Associati, ha una fidanzata in Parlamento, Chiara Di Benedetto, deputata. Ma l’elenco è lunghissimo.

Ilaria Lombardo su La Stampa ha seguito l’intricato groviglio di parentele, amori ed amicizie siciliane a 5 Stelle scorrendo le candidature associate alla lista Cancelleri.

Nella lista dei candidati appare Stefania Campo, ex assessore del comune grillino di Ragusa, dimissionata dopo essere stata accusata di aver fatto pressioni per infilare il marito nella cooperativa che gestisce la lettura dei contatori. Francesco Cappello, invece, ha un fratello che ci teneva proprio ad avere una poltrona: è stato candidato alle amministrative di Caltagirone nel 2012, a quelle del 2016 e alle europee del 2014.

Diana Valeria ha un compagno che è stato candidato con lei a Catania nel 2012, finito prima nella graduatoria dello staff del M5S in Regione e poi entrato in servizio in Senato al seguito della questora Laura Bottici. Alberto Laspada si è candidato quest’anno dopo aver fatto, pure lui, l’assistente all’Ars, mentre Rosa Vilardi, risulta collaboratrice dell’onorevole Giulia Di Vita, sospesa dal M5S dopo lo scandalo delle firme false a Palermo. Jose Marano e Marco Nipitella, moglie e marito, sono un’altra coppia d’amore pentastellato e si alternano nelle candidature. Lui era in lizza per le regionali del 2012, lei, dopo aver provato ad agguantare un posto alle europee, è in gara per palazzo dei Normanni. (Ilaria Lombardo, La Stampa)

To Top