Blitz quotidiano
powered by aruba

Malagò-Di Battista, siparietto a Fiumicino: il grillino lo snobba

FIUMICINO – Curioso siparietto all’aeroporto di Roma Fiumicino tra il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il grillino Alessandro di Battista. Dopo una campagna elettorale per le comunali a Roma, si sa, i due non remano esattamente nella stessa direzione: il Movimento 5 stelle ha ripetutamente ribadito il proprio no alle Olimpiadi e così quando si incrociano casualmente all’aeroporto, il presidente del Coni prova ad attaccare bottone. Ma il Cinque Stelle è al telefono e lo liquida seccamente.

A descrivere la scena è il quotidiano Libero: Malagò saluta Dibba con “tipico approcio da piacione romano”. Il deputato gli fa segno di essere occupato. E quello insiste: “Ma con chi sei al telefono?”. A quel punto il grillino gira gli occhi all’indietro come per dire “Ma saranno mica fatti suoi?”. Poi lo licenzia con una battuta acidella: “Scusi, sono al telefono con una persona molto più importante di lei”. 

Ma Malagò non si arrende e si salva in corner: “Allora passamela, che sicuramente siamo amici…”, gli dice allungando le mani sul telefono. Fortuna che a salvarlo da un possibile litigio è intervenuto l’amico Luca Cordero di Montezemolo che lo ha preso sotto braccio e gli ha detto: “Dai, che dobbiamo andare. E rassegnati: loro non sono amici nostri…”