Politica Italia

Maria Elena Boschi non querelerà De Bortoli. Il consiglio dal suo avvocato Paola Severino

Maria Elena Boschi non querelerà De Bortoli. Il consiglio dal suo avvocato Paola Severino

Maria Elena Boschi non querelerà De Bortoli. Il consiglio dal suo avvocato Paola Severino

ROMA – Maria Elena Boschi non querelerà De Bortoli. Il consiglio dal suo avvocato Paola Severino. Certe cose si dicono, anche a gola spiegata, ma poi non si fanno: per esempio, Maria Elena Boschi non darà molto probabilmente seguito all’annuncio di una querela contro Ferruccio De Bortoli da cui si è sentita diffamata per le rivelazioni sulle sue presunte pressioni nei confronti dell’ad di Unicredit Luigi Ghizzoni affinché salvasse Etruria, la banca di cui il padre era uno dei dirigenti di spicco.

No, non farà causa a De Bortoli: per la buona ragione – sostiene Elisa Calessi su Libero Quotidiano – che è il suo avvocato, l’ex ministro della Giustizia Paola Severino, a consigliarla in questo senso. Se parte la denuncia poi un magistrato deve aprire un fascicolo e perlomeno ascoltare Ghizzoni, finora silente, come testimone: parlando potrebbe dire che effettivamente il tentativo di Boschi c’è stato.

Un motivo di opportunità politica. Ma anche da un punto di vista legale, secondo Severino, forse Boschi ripone troppe aspettative sulla causa per diffamazione: più facile che prevalga il diritto di cronaca, a occhio. Tutte cose – indignazione, minaccia di querela pubblica e marcia indietro privata – che il nostro Antonio Buttazzo, editorialista di Blitz,  aveva ampiamente previsto (“Maria Elena Boschi a De Bortoli: “Querelo!”. Fenomenologia di annuncio temerario”).

Nessuno controllerà se la querela è stata poi presentata e il tutto si perderà nel mare magnum delle notizie che girano a vuoto. Averla con grande sdegno annunciata è già sufficiente a mettersi la coscienza a posto. Statisticamente, meno del 10 per cento delle querele minacciate vengono presentate. Ed è meglio non fargli sapere quante, tra quelle trattate, si concludono vittoriosamente. (Antonio Buttazzo, Blitzquotidiano)

 

To Top