Politica Italia

Marò, Napolitano attacca autorità indiane

Marò, Napolitano attacca autorità indiane

Marò, Napolitano attacca autorità indiane

Marò, Napolitano attacca autorità indiane.

Napolitano ha ricevuto alle 17 di oggi al Quirinale la delegazione parlamentare che ad inizio settimana si è recata in India per manifestare la vicinanza di tutto il Parlamento ai fucilieri di marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone che da ormai due anni sono a Nuova Delhi. Della delegazione facevano parte, oltre ai Presidenti delle commissioni Difesa ed Esteri di Camera e Senato, anche i parlamentari pentastellati nonostante la richiesta del M5S di impeachment nei confronti di Napolitano. Dal Senato sono presenti Pier Ferdinando Casini, presidente commissione Esteri, Nicola Latorre, presidente commissione Difesa, i senatori Maurizio Gasparri (Forza Italia), Marcello Gualdani (Nuovo centrodestra), Riccardo Nencini (Partito socialista), Luis Alberto Orellana (M5s) e Antonio Fabio Maria Scarone (Gal). Dalla Camera: Fabrizio Cicchitto, presidente commissione Esteri, Elio Vito, presidente della commissione Difesa, i deputati Andrea Causin (Scelta civica), Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia), Daniele Del Grosso (M5s), Donatella Duranti (Sel), Gianluca Pini (Lega Nord), Domenico Rossi (Popolari per l’Italia) e Gian Piero Scanu (Pd).

Il Presidente della Repubblica ha poi telefonato davanti alla rappresentativa parlamentare ai due Marò.

Il testo integrale del comunicato del Quirinale:

«Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto al Quirinale la delegazione di Parlamentari – guidata dai presidenti delle commissioni Affari Esteri e Difesa di Senato e Camera e rappresentativa di tutte le forze politiche – che ha nei giorni scorsi effettuato una missione in India con l’obiettivo di portare un contributo alla soluzione del caso che vede coinvolti due Sottufficiali della Fanteria di Marina, il capo di I classe Massimiliano Latorre e il secondo capo Salvatore Girone. I parlamentari hanno riferito al capo dello Stato gli elementi acquisiti e le difficoltà incontrate nel corso del loro soggiorno a Nuova Delhi.

Il presidente della Repubblica ha espresso vivo compiacimento per il carattere pienamente unitario della missione parlamentare compiuta e ha condiviso l’impegno, già assunto anche dal presidente del Consiglio, a dare il massimo rilievo politico internazionale a una vicenda gestita finora dalle Autorità indiane in modi contraddittori e sconcertanti.

Il capo dello Stato proseguirà e intensificherà i contatti già stabiliti sul tema con i capi di Stato di paesi amici, presso i quali ha già incontrato attenzione e comprensione per questo caso doloroso. A conclusione dell’incontro il presidente della Repubblica si è intrattenuto telefonicamente con Latorre e Girone, che hanno manifestato il loro apprezzamento per questo nuovo segno della solidarietà dell’intera Nazione italiana che li sorregge – conclude la nota – nelle difficoltà in cui da due anni si dibattono».

To Top