Blitz quotidiano
powered by aruba

Padova, addio sindaco Massimo Bitonci: sfiducia al leghista, si va a nuove elezioni

PADOVA – Massimo Bitonci, sindaco della Lega Nord di Padova, è stato sfiduciato. La giunta comunale nella notte tra l’11 e il 12 novembre ha presentato le dimissioni: 17 consiglieri su 32 hanno abbandonato Bitonci. Il sindaco deve dire addio a Padova e ora al Comune arriverà un commissario, che guiderà la città fino alle prossime elezioni.

Le dimissioni in massa dei consiglieri sono avvenuta alla mezzanotte del 12 novembre a Palazzo Moroni. Davanti ad un notaio si sono presentati per sottoscrivere l’atto formale i consiglieri di Pd, M5S, Forza Italia, Padova 2020, e altri che dai gruppi della maggioranza erano già passati al gruppo misto.

L’epilogo è arrivato al termine di un lungo scontro interno alla maggioranza, soprattutto tra Lega e Fi. Massimo Bettin, segretario provinciale del Pd, ha commentato:

“Abbiamo preso atto dell’implosione della maggioranza del sindaco Bitonci, era evidente che nonostante i suo disperati tentativi era impossibile proseguire in una guida dignitosa, efficace e svolta nell’interesse collettivo”.

Ora vi sarà la nomina di un commissario prefettizio che traghetterà l’amministrazione fino alle nuove elezioni.