Politica Italia

Paolo Berdini: “Mi dimetto da assessore”. Virginia Raggi: “Noi andiamo avanti”

Paolo Berdini si dimette: "Mancano le condizioni per il mio lavoro"

ROMA – Paolo Berdini si è dimesso da assessore all’Urbanistica di Roma. Dopo la bufera per le sue dichiarazioni sul sindaco M5s Virginia Raggi, e aver perso la sua fiducia, il 14 febbraio Berdini ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili dall’incarico. “Mancano le condizioni per proseguire il mio lavoro”, si è limitato a dire l’ormai ex assessore. Poche ore più tardi arriva la replica della Raggi: “Adesso basta, noi andiamo avanti”.

L’annuncio arriva nella sera di martedì, dopo l’ultima intervista in cui Paolo Berdini chiedeva alla sindaca di ricominciare, mentre una spazientita Virginia Raggi replicava che “la pazienza ha un limite“. In una nota l’assessore all’Urbanistica dimissionario ha dichiarato:

“Era mia intenzione servire la città mettendo a disposizione competenze e idee. Prendo atto che sono venute a mancare le condizioni per poter proseguire il mio lavoro”.

Che le dimissioni fossero imminenti un indizio c’era già stato in giornata. Alla riunione per la realizzazione dello stadio della Roma, dove la società As Roma ha presentato al Campidoglio il nuovo progetto, era assente proprio l’assessore all’Urbanistica. Un soddisfatto vicesindaco Luca Bergamo ha annunciato che lo stadio si farà e Berdini, anche se non presente alla riunione, non manca di commentare annunciando le sue dimissioni:

“Mentre le periferie sprofondano in degrado senza fine e aumenta l’emergenza abitativa, l’unica preoccupazione sembra essere lo stadio della Roma”.

Berdini ha poi manifestato la sua delusione e ringraziato quanti hanno collaborato con lui e lo hanno sostenuto:

“Dovevamo riportare la città nella piena legalità e trasparenza delle decisioni urbanistiche, invece si continua sulla strada dell’urbanistica contrattata, che come è noto, ha provocato immensi danni a Roma. Ringrazio coloro che hanno collaborato con me e le tante persone che mi hanno sostenuto in questi mesi di duro impegno.  Da questo momento le mie dimissioni sono irrevocabili”.

La Raggi ha commentato le dimissioni di Berdini a margine del concerto organizzato dall’ambasciata italiana presso la Santa Sede per la ricorrenza dei Patti Lateranensi e ha detto:

“Adesso basta: abbiamo anche sorvolato sui pettegolezzi da bar, ora prendiamo atto che l’assessore preferisce continuare a fare polemiche piuttosto che lavorare. Noi andiamo avanti”.

To Top