Blitz quotidiano
powered by aruba

Referendum, parola di astrologa: se vince il No, crisi di governo, espansione M5S, forte impatto europeo e finanziario

Referendum costituzionale: cosa decideranno gli italiani, secondo l’ astrologia, sull’approvazione o meno delle riforme?
I transiti astrologici del 4 dicembre sono significativi ma è abbastanza complicato, per non dire impossibile, poter affermare con certezza se sarà una vittoria di milioni di “sì” o di “no”.
Il 4 dicembre la Luna e Marte si trovano in Acquario – il pianeta rosso forma un aspetto armonioso con Urano in Ariete e Giove in Bilancia e tutto lascia pensare a un cambiamento. Ma quale? Difficile dirlo con certezza e non perché l’astrologa tema di perdere la faccia. Semplicemente, lo studio dei pianeti va oltre le situazioni contingenti ma non solo, i transiti riguardano tutta la Terra e in un momento storico così difficile, che rappresenta una sorta di spartiacque tra passato e futuro, ogni scelta può frenare il percorso evolutivo dell’umanità.
Tornando al referendum, che ormai sembra essere diventato un esame nei confronti del Governo Renzi, nel caso vinca il “no” potrebbe esserci una crisi di governo con conseguente espansione del M5S e un forte impatto a livello europeo e finanziario.
Questo ultimo scorcio del 2016, è ancora all’insegna del cambiamento, del coraggio di essere diversi, che può portare al successo. Matteo Renzi, ambizioso Capricorno con ascendente Gemelli, a fine estate e in autunno ha avuto un periodo molto faticoso e la partita per approvare le riforme è ancora aperta.

In questo momento, gli astri ancora creano difficoltà come nei mesi precedenti ma ugualmente potrebbe godere ancora della fiducia dei suoi elettori. I passaggi cosiddetti “negativi”, infatti, spesso simboleggiano la fatica che un individuo deve affrontare in seguito a un importante incarico: Renzi potrebbe, ad esempio, vincere il referendum e, passata l’euforia della vittoria, trovarsi di fronte a un percorso molto impegnativo, contrastato, avere davanti una strada accidentata.
Sul fronte del “no” il volto di spicco è quello di Beppe Grillo, Cancro con ascendente Gemelli, che, al pari di Renzi seppure per motivi diversi, ha vissuto un periodo travagliato: le lotte intestine all’interno del suo movimento sembra che ancora non siano terminate anzi, nel prossimo futuro l’aspetta un periodo ben più battagliato. In questo momento non ha aspetti astrologici particolarmente eclatanti, il che potrebbe segnalare una vittoria, certo, oppure che pur rimanendo saldo nella posizione di leader non avrà nulla di che festeggiare.
Per quanto riguarda infine, la Costituzione italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948, i transiti annunciavano delle questioni legali e infatti risale a pochi giorni fa la notizia che il Tribunale di Milano ha respinto i ricorsi di Valerio Onida e di un pool di avvocati. Ma gli attuali passaggi, sempre per quanto riguarda la Costituzione, annunciano anche dei cambiamenti di alcune parti forse “sofferenti” la cui realizzazione non sarebbe tuttavia esente da parecchie difficoltà o, nel caso peggiore, del cambiare tutto per poi non cambiare nulla.