Blitz quotidiano
powered by aruba

Referendum, Boschi: “Sinistra vota no come CasaPound”

DESENZANO DEL GARDA (BRESCIA) – “Sappiamo che parte della sinistra non voterà le riforme costituzionali e si porranno sullo stesso piano di CasaPound e noi con CasaPound non votiamo”. E’ questo il ragionamento del ministro Maria Elena Boschi che ha fatto infuriare la sinistra. “Dobbiamo sfidare punto su punto le opposizioni – ha aggiunto – C’è la seconda parte della Costituzione che va rivista per andare a riempire pagine rimaste bianche”. Per Boschi poi “spesso le opposizioni tentano di spostare la discussione su altri argomenti e lanciano fango”.

“La ministra Boschi dovrebbe vergognarsi quando accosta la sinistra a Casapound sulle riforme”. Lo afferma Nicola Fratoianni, dell’esecutivo nazionale di Sinistra Italiana. “Forse – prosegue – non si è accorta che tra chi come noi voterà no a una pessima e pasticciata controriforma della Costituzione c’è l’Anpi che rappresenta più di ogni altro i valori di chi i fascisti li ha combattuti a costo della vita per liberare l’Italia e guadagnare il diritto anche ad una Costituzione come quella che lei e il governo vogliono demolire. La ministra Boschi – conclude Fratoianni – si preoccupi piuttosto del fatto che con la destra lei e il suo partito governano da tempo, a livello nazionale come in molte realtà locali”.

“Sono stato venerdì a Torino – scrive il deputato della minoranza Pd Gianni Cuperlo su Facebook – per una bella manifestazione a sostegno di Piero Fassino e poi ieri a Pinerolo a sostenere il nostro bravissimo candidato sindaco. Ho detto le cose che credo si debbano dire in campagna elettorale, provando a motivare le ragioni di un consenso ampio a Pd e suoi candidati. Ho ascoltato appelli sinceri all’unità del partito e del centrosinistra alla vigilia di un voto difficile. Vorrei – aggiunge – che lo spirito unitario fosse condivido in primo luogo da chi ha le maggiori responsabilità di guida di una comunità. E diosolosa quanto in questa fatica pesino le parole. Per questo spero che oggi di quelle parole leggerò la smentita”.

E la Boschi replica: “Io ho più volte sentito equiparare chi vota sì alle riforme a Verdini. Io mi sono limitata a constatare che chi voterà no lo farà assieme a Casapound. Non è una comparazione ma un dato di fatto: chi vota no voterà come Casapound”.

“Forse – ha proseguito Boschi rivolgendosi a Cuperlo – ti saresti potuto limitare a non leggere solo il titolo del ‘Fatto quotidiano’. Avresti potuto farmi una telefonata, e invece hai scritto sul tuo blog sulla base del titolo del ‘Fatto Quotidiano’. Se tu che sei tra i pochi a leggere tutto, prendi una posizione solo sulla base di un titolo, allora è in corso nel nostro partito una trasformazione ontologica”.

“Da qui alla fine della legislatura – si è infine domandata Boschi – ci sarà una Direzione del Pd in cui la minoranza interna non attaccherà questa dirigenza?. Dico una, Gianni, anche perché la nostra gente è stanca, quando gli attacchi sono su motivi pretestuosi”.