Blitz quotidiano
powered by aruba

Referendum Costituzione: i No in vantaggio al 52%, Sì al 48%

ROMA – Referendum Costituzione: i No in vantaggio al 52%, Sì al 48%. “I sondaggi sono tutti simili: il 50 per cento ha deciso, il 50 no. E’ tutto aperto. I no in vantaggio? Se ragiono sui partiti, quelli favorevoli alla riforma sono al 35 per cento, gli altri al 65. Se dunque si è al 50 e 50 allora abbiamo già recuperato molto”.

Così Matteo Renzi in un’intervista a Radio Popolare commentando il sondaggio di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera che dà i “no” in vantaggio: se si votasse oggi – questo uno dei quesiti – per confermare la riforma, il 52% degli intervistati risponderebbe di “no”, contro il 48%.

Quanto ne sai del referendum? Rispetto a luglio, e nonostante l’ampia copertura mediatica, si è informato e ha capito qualcosa di più dell’oggetto del referendum, solo un 3% in più: quindi il 54% dichiara di essere consapevole.

Elettori Pd. 81% sì, 19% no. Sono i più motivati: tre su quattro elettori del Pd andranno a votare (due su tre M5S, Forza Italia, centristi e e Lega). Voteranno in massa per il sì: 81% contro il 19%.

I sì nelle opposizioni. Tra gli elettori dei partiti d’opposizione prevale il No ma il sì tenta schiere di non allineati con il proprio partito di riferimento: uno su cinque tra i grillini (19%) e i leghisti (21%) e il 40% tra i sostenitori di Forza Italia voterebbe Sì.