Blitz quotidiano
powered by aruba

Referendum, Renzi: “Freccero parla di riforma mussoliniana? Attenti a parole”

LECCE – “Carlo Freccero ha parlato di riforma mussoliniana. Penso che con le parole bisogna fare attenzione. Chi di noi ha dei nonni che sono morti per il fascismo dovrebbe dire agli altri di stare attenti con le parole”. A parlare è il premier Matteo Renzi al teatro Politeama di Lecce replicando al consigliere del Cda Rai.

Freccero replica a Renzi e spiega di non aver mai usato quell’aggettivo: “Io non ho usato l’aggettivo che il primo ministro mi attribuisce. Ma non importa: Pinocchio appartiene al contado fiorentino come Renzi. Andiamo avanti”.

Ad agosto, Freccero aveva accusato Renzi di aver compiuto delle epurazioni in Rai solo a fini referendari. In Rai le nomine e le conferme dei direttori dei Tg, con il siluramento di Bianca Berlinguer, sono frutto del “clima pre elettorale per il referendum costituzionale”. Insomma, epurazione da share referendum. Carlo Freccero lo aveva scritto in un articolo pubblicato sul sito Il blog delle stelle sotto il titolo “La matematica delle #epurazioniPd in Rai”.

“La questione che si pone oggi dopo la decisione delCda (su suggerimento del Presidente della Rai e di Campo dell’Orto, direttore generale) di cambiare alcuni giornalisti bisogna inquadrarla in un contesto ben preciso aveva detto Freccero – . Oggi la Berlinguer che è l’ultimo momento di un telegiornale che parte addirittura da Curzi, lontani dagli anni 80 che era in qualche modo un formato un po’ particolare di giornalismo di telegiornale che si chiama in gergo “esplicativo – interpretativo”.