Blitz quotidiano
powered by aruba

Renzi a Ue: “Manovra non cambia, mai chiesta flessibilità”

ROMA – La manovra non si tocca. Non cambia. E’ un Matteo Renzi che si prepara allo scontro a Bruxelles per difendere la sua legge di stabilità. Legge in cui c’è un numero, quel 2,3% del deficit, che fa infuriare l’Unione Europea. Il premier però, tiene il punto, e al termine del vertice europeo spiega: “La legge di stabilità non cambia” e “spetta alla Commissione dire” se c’è qualcosa che non va.

Soprattutto Renzi precisa un qualcosa che è stato troppo spesso oggetto di equivoci, complice una comunicazione non sempre precisa. Spiega e ripete che l’Italia non chiede “flessibilità” all’Europa. Non c’è flessibilità, né potrebbe esserci, nella legge di stabilità. C’è altro. Semplicemente l’Italia è da mesi al centro dell’emergenza migranti e deve confrontarsi con i danni del terremoto che ha colpito il centro Italia. Quindi, spiega il premier riferendosi all’incontro appena concluso:

 “Non abbiamo discusso di legge di bilancio, ma voglio chiarire che non abbiamo chiesto la flessibilità, perché la flessibilità viene concessa una sola volta: abbiamo chiesto ai sensi delle clausole eccezionali dei trattati per il terremoto e l’immigrazione. Ove ci fossero dei dubbi toccherebbe all’Unione Europea cosa dire che non convince. Ma la sostanza delle misure della legge di stabilità non cambiano”.

Lo scontro con l’Europa a vederla bene è tutto là. Nella diversa valutazione che Ue e governo danno del fenomeno migranti e dell’impatto del terremoto. Per Europa vale 0,2% o giù di lì. Per l’Italia pesa e vale molto di più: 0,4-0,5%. Quei pochi decimali fanno tutta la differenza del mondo. E Renzi continua a ripetere, lo ha fatto anche oggi, che il deficit Italia non è mai stato così basso:

“Stamani ho ritwittato il grafico pubblicato da Stagnaro sul deficit degli ultimi 15 anni, questo del 2017 è il più basso dal 2007. L’unico governo che l’ha fatto più basso è stato il Prodi due del 2007. Quindi è il deficit più basso dell’ultimo decennio”