Politica Italia

Riina a Porta a Porta. Bindi: Cancellare intervista stasera

Riina a Porta a Porta. Bindi: Cancellare intervista stasera

Riina a Porta a Porta. Bindi: Cancellare intervista stasera

ROMA – Riina a Porta a Porta. Bindi: “Cancellare intervista di stasera”. Rosy Bindi, quale presidente della Commissione parlamentare Anti-mafia, ha chiesto che venga cancellata (invoca un “ripensamento”) dalla trasmissione Porta a Porta l’intervista di Bruno Vespa a Salvo Riina, il figlio di Totò, il capo dei corleonesi mandante degli omicidi di Falcone e Borsellino. Bruno Vespa non ha intenzione di fare passi indietro: “Confermo che andrà in onda”.

L’intervista registrata e che ha sollevato roventi polemiche, è programmata per la seconda serata di mercoledì 6 aprile. In particolare la sorella di Falcone, Maria, si è detta “costernata”.

2x1000 PD

“Mi auguro che in Rai ci sia un ripensamento. Ma se questa sera andrà in onda l’intervista al figlio di Totò Riina, avremo la conferma che ‘Porta a Porta’ si presta ad essere il salotto del negazionismo della mafia e chiederò all’Ufficio di Presidenza di convocare in Commissione la Presidente e il Direttore generale della Rai”.

Casamonica a Porta a Porta, il precedente. Già nei mesi scorsi “Porta a Porta” era stata al centro delle polemiche per una puntata in cui erano stati ospitati Vera e Vittorino Casamonica, figlia e nipote di Vittorio Casamonica, i cui funerali show il 20 agosto, a Roma, avevano provocato molte critiche.

Dopo quella puntata era stato convocato per una audizione in Commissione Antimafia prima il direttore di Rai Uno Giancarlo Leone. Le reazioni avevano spinto la rete a garantire uno spazio “risarcitorio” in una successiva puntata, aperta con l’intervista all’allora assessore alla Legalità del Comune di Roma, Alfonso Sabella.

To Top