Politica Italia

Sara Manfuso, Pd la mette a tacere. Lei si vendica: “In tv c’è posto per tutti”

Sara Manfuso, Pd la mette a tacere. Lei si vendica: "In tv c'è posto per tutti"

Sara Manfuso, Pd la mette a tacere. Lei si vendica: “In tv c’è posto per tutti”

ROMA – Michele Anzaldi, deputato Pd e capo della comunicazione di Renzi, le ha ordinato di tacere. Ma Sara Manfuso, la bella fidanzata di Alfredo D’Attorre e neo iscritta Pd, non ci sta e si vendica rilasciando un’intervista al quotidiano Libero: “Ho letto con sorpresa le dichiarazioni di un deputato Pd – ha spiegato lei – che sottolinea un dato scontato, ovvero che non parlo a nome del partito”.

Negli ultimi giorni Sara Manfuso, libera professionista laureata in Filosofia, è stata ospite di diversi programmi televisivi. In particolare ad Otto e mezzo, il programma condotto da Lilli Gruber su La7, era intervenuta poche sere fa insieme a Pippo Civati e Alessandro Sallusti in una puntata sulle scissioni della sinistra. Ma il pubblico mostra di aver notato soprattutto la sua scollatura.

E’ stata ospite anche a Mattino 5 con un sottopancia che ha dato non poco fastidio ad Anzaldi: “Sara Manfuso – Partito democratico”. Lei bella e renziana, si è appena iscritta al Pd e ha votato sì al referendum, in totale contrasto con il suo compagno, D’Attorre, bersaniano fuori dal Pd da tempo, prima in Sinistra Italiano e adesso con gli scissionisti di Mdp.

Da alcune settimane però, la compagna di D’Attorre è diventata una star della tv. Appena può appare in video per la gioia dei telespettatori, un po’ meno per Michele Anzaldi, deputato del Pd e responsabile  della Comunicazione della corrente renziana, che continua a ripetere: “Lei non parla a nome del Pd” e”non sono io a mandarla in televisione”. Ma Manfuso risponde: “In tv c’è posto per tutti”.

“La mia relazione con D’Attorre – aggiunge – e la diversità delle nostre scelte ha destato interesse e curiosità”, ammette. Ecco perché tutta quell’attenzione. “Ho accettato inviti e rilasciato interviste, del tutto spontanee, precisando di essere una semplice – ma convinta – neo iscritta al Pd e colto l’occasione per sostenere le battaglie della mia associazione I Woman, a sostegno delle donne”.

To Top