Politica Italia

Sondaggio: M5S (32,3%) mai così forte stacca il Pd post-scissione di 5 punti

Sondaggio: M5S (32,3%) primo partito stacca il Pd post-scissione di 5 punti
Sondaggio: M5S (32,3%) primo partito stacca il Pd post-scissione di 5 punti

Sondaggio: M5S (32,3%) primo partito stacca il Pd post-scissione di 5 punti

ROMA – Sondaggio: M5S (32,3%) primo partito stacca il Pd post-scissione di 5 punti. Sono cinque i punti percentuali che dividono il Pd dal Movimento 5 Stelle che nell’ultimo sondaggio Ipsos sulle intenzioni di voto pubblicato dal Corriere della Sera vola al 32,3% contro il 26,8% dei rivali più accreditati. Resta elevata la quota di astensione (33,6%), appaiate risultano Lega Nord (12,8%) e Forza Italia (12,7%), mentre più attardati giungono Fratelli d’Italia (4,6%), Mdp (3,3%), Ncd (2,8%) e Sinistra Italiana (2,7%).

In un mese, rispetto all’ultima rilevazione Ipsos, molte cose sono cambiate per il Pd: la scissione e lo scandalo Consip ne hanno pregiudicato l’appeal elettorale (-3 punti percentuali) a vantaggio del maggior competitor, mentre nello stesso tempo M5S ha consolidato il primato con un incoraggiante +1,4% che sembra non risentire affatto delle turbolenze dell’amministrazione Raggi a Roma.

Lo scenario tripolare viene confermato, ma il vantaggio del M5S sul Pd si allarga, superando i 5 punti, e si afferma un’area a sinistra del Pd che sta assumendo un peso decisamente più rilevante (7,1%). Il Pd sta vivendo una fase molto delicata, sia per la l’uscita dal partito di esponenti di peso sia per la difficoltà ad attrarre nuovi elettori. Le primarie potrebbero rappresentare un’occasione di rilancio programmatico ma, nel contempo, rischiano di acuire le divisioni interne. (Corriere della Sera)

To Top