Blitz quotidiano
powered by aruba

Unioni civili, Boschi: “Pd non ha i numeri, serve intesa”

BOLOGNA – Unioni civili, il Pd non ha i numeri per far passare il disegno di legge Cirinnà. Ad ammetterlo è il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi. 

“Le leggi si fanno se ci sono i numeri. Ad oggi in Senato il Pd non è autosufficiente, non lo è nemmeno se sommiamo i voti di Sel. Quindi dobbiamo creare un punto di incontro tra le forze che ci sono”, ha detto Boschi a Bologna.

“Il fatto che per la prima volta – sostiene il ministro – nel nostro Parlamento si affronti questo argomento non credo rappresenti una sconfitta. Credo sia una vittoria che dopo due anni di lavoro pubblicamente sotto gli occhi di tutti si possa discutere una legge sulle unioni civili”. “Credo – ha aggiunto – sia un atto di coraggio di questo Parlamento. Abbiamo scelto – ha aggiunto – di affrontarlo il problema, consapevoli che siamo un Governo che rappresenta sensibilità diverse. Non so quali sarà il risultato finale ma è un passo importante che se ne discuta, non solo in parlamento ma nel paese, in famiglie, nelle scuole e nelle università. C’è la consapevolezza della necessità di avere una legge”.

E ancora:

“Non credo sia una sconfitta aver avuto il coraggio di affrontare questo problema – ha concluso Boschi – poi non ho la sfera di cristallo e non so quello che accadrà, perché tra l’altro è il primo passaggio in Parlamento. Spero che la strada che dobbiamo percorre sia breve perché ci sono tante persone che aspettano da troppo tempo e hanno diritto a vedere i loro diritti riconosciuti”.