Politica Italia

Veneto autonomo, via libera al referendum. Favorevole anche M5s

Veneto autonomo, via libera al referendum. Favorevole anche M5s

VENEZIA – Via libera al referendum consultivo sull’autonomia del Veneto. Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato martedì sera a maggioranza le modifiche alla legge regionale del 19 giugno 2014 riguardante la consultazione popolare. Oltre al centrodestra ha votato a favore anche il Movimento 5 stelle, astenuto il Pd. Per il governatore Luca Zaia il referendum si terrà forse già in primavera e sarà una consultazione “dei veneti”: “Non è un referendum per un plebiscito personale, ma per dare autonomia ai veneti”.

L’assemblea regionale veneta, dopo un lungo confronto tra i diversi gruppi consiliari, ha approvato le modifiche alla legge regionale con 38 voti (Lega Nord, Gruppo Zaia Presidente, Forza Italia, FdI-An Mcr, SiamoVeneto, Veneto Civico, Lista Tosi, veneto del fare, M5S). Otto gli astenuti, (consiglieri Pd e Amp), un contrario (Graziano Azzalin del Pd).

In sede di discussione, Zaia ha ricordato, riguardo al rapporto con il governo, che “la regione Veneto ha tentato tutte le vie per negoziare il quesito e per ottenere l‘election day. Senza peraltro ottenere le risposte attese”. Parlando di un negoziato sostanzialmente fallito, il governatore veneto ha ricordato che il quesito resta quello che la Corte Costituzionale aveva autorizzato a porre: “Vuoi che alla Regione del Veneto siano attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia?”. “Se non riusciremo a farlo in primavera – ha aggiunto Zaia, indicando che le modifiche alla legge indicano gli orari di apertura seggi (7-23) e svincolano dal problema della elextion day – lo faremo in autunno”.

 

 

 

To Top