Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Primarie Pd Napoli, sospetto brogli. Soldi per…

NAPOLI – Primarie Pd Napoli, sospetto brogli. Soldi per…Scambi di soldi sospetti. Persone con un modo di fare un po’ troppo zelante. Succede tutto a Napoli nel week end delle primarie del centrosinistra che hanno incoronato come candidata sindaco Valeria Valente. Un voto tiratissimo che ha visto prevalere la valente su Antonio Bassolino con uno scarto di meno di 500 voti. E proprio perché la forbice è così ridotta (500 voti su 13mila e passa presi dai due candidati) che il documentario messo online dal sito Fanpage lascia perplessi.

Nel filmato, infatti, si vedono manovre poco chiare in tre diversi seggi dove si è votato per le primarie, Scampia, Piscinola, San Giovanni a Teduccio. In ogni seggio si ripetono più o meno le stesse scene: ai passanti viene consegnato l’euro (per votare alle primarie è richiesto un contributo) e viene spiegato nel dettaglio non solo come votare ma anche e soprattutto chi votare. Il sospetto di brogli, insomma, c’è.

Scrive Fanpage:

Con telecamere nascoste abbiamo ripreso consiglieri comunali e consiglieri municipali all’esterno dei seggi, pronti per fornire ai votanti il denaro necessario per esprimere la preferenza (il regolamento Pd prevedeva il pagamento d’un obolo a partire da 1 euro). Abbiamo potuto documentare il passaggio della lista dei votanti da uno scrutatore a un uomo seduto in un’auto ferma davanti a un seggio; abbiamo ripreso personaggi pronti a indirizzare verso un preciso candidato poi risultato vincitore, Valeria Valente, la preferenza di alcuni votanti.

E c’è di più. Ci sono anche parziali e timide ammissioni. Come riporta La Repubblica:

Il consigliere comunale Pd, Antonio Borriello, ripreso nel video, oggi ammette di aver dato un euro ad uno, “forse due”, cittadini che sono andati a votare alle primarie del centrosinistra. “L’ho fatto per non essere scortese come partito – spiega all’Ansa – faceva freddo, erano venuti lì, non avevano l’euro e così gliel’ho dato io”. Il video dice di non averlo visto e aggiunge: “L’ho fatto davanti a tutti, mica di nascosto, c’erano anche altri”. Una rassicurazione che non placherà le polemiche: i 5 Stelle sono intervenuti a stretto giro sulla vicenda con un tweet di Carlo Sibilia, che conia l’hashtag ‘#brogliprimariePd’. FOTO ANSA.

Immagine 1 di 5
  • YOUTUBE Primarie Pd Napoli, sospetto brogli. Soldi per...4
Immagine 1 di 5


PER SAPERNE DI PIU'