Politica Italia

Virginia Raggi attacca il governo sui migranti: “Manca una politica nazionale”. E su Di Maio…

Virginia Raggi attacca il governo sui migranti: "Manca una politica nazionale". E su Di Maio...

Virginia Raggi attacca il governo sui migranti: “Manca una politica nazionale”. E su Di Maio… (foto d’archivio Ansa)

ROMA – “Roma ha un carico di decine di migliaia di persone che non sono censite ufficialmente. Non si può far finta che queste persone non esistano perché non sono riportate in una tabella Excel. Manca una politica nazionale adeguata su immigrazione e accoglienza. E questa è la linea di tutto il M5S”. Intervistata dalla Stampa, la sindaca di Roma Virginia Raggi sposa la linea di Luigi Di Maio: “ha detto cose di buon senso. Un sindaco deve occuparsi dei suoi cittadini. Sull’accoglienza – sottolinea – gli amministratori hanno compiti precisi, ma la politica migratoria è tema governativo”.

Quanto alla presunta divergenza tra Di Maio e Roberto Fico, “hanno ribadito lo stesso concetto con parole diverse”. Raggi difende l’operato del Comune nello sgombero. “Il Comune ha compiuto il proprio dovere e offerto assistenza a tutti coloro che ne hanno diritto, 107 persone. A oggi, oltre 50 persone sono state prese in carico nel nostro circuito di accoglienza, mentre altri hanno rifiutato le soluzioni offerte. Non c’è neanche un aspetto su cui siamo stati inadempienti”, afferma. “Lo sgombero è stato disposto alle 12 del giorno prima: subito abbiamo messo in azione la nostra Sala Operativa Sociale. In piazza c’erano i nostri operatori che hanno assistito centinaia di persone”. L’assessora Baldassarre, aggiunge, “sta facendo un ottimo lavoro”.

Sul mancato censimento del palazzo, “nei mesi scorsi più volte i nostri operatori, lasciati soli dalla Regione Lazio, hanno tentato di entrare, ma sono stati respinti all’ingresso da una parte degli stessi occupanti”, spiega la sindaca. “C’era qualcuno che non voleva che entrassimo, che vedessimo in che condizioni molte persone fossero tenute: ammassate in stanze per la quali sembrerebbe pagassero anche una sorta di affitto o, meglio, pizzo. Su migranti e accoglienza abbiamo già visto che si concentrano spesso le attenzioni della malavita”.

Raggi dichiara di avere “buoni rapporti” con il ministro dell’Interno Marco Minniti. “Lo scorso 26 giugno abbiamo dato vita a una cabina di regia sul tema immigrazione. Lo sgombero del palazzo di via Curtatone – evidenzia – è strettamente legato al tema dell’accoglienza. Per trovare soluzioni sul lungo periodo vanno affrontate le cause. Io rifiuto la logica dell’emergenza perenne”.

To Top