Politica Italia

Virginia Raggi: “Il governo mi deve 20 milioni di euro per la Tari di palazzo Chigi”

Virginia Raggi: "Il governo mi deve 20 milioni di euro per la Tari di palazzo Chigi"

Virginia Raggi: “Il governo mi deve 20 milioni di euro per la Tari di palazzo Chigi” (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Virginia Raggi accusa il governo e in generale la pubblica amministrazione di essere debitori verso Roma per lo smaltimento dei rifiuti: “Nel lavoro di risanamento quello che recuperiamo è importante perché si trasforma in servizi. Ama ha svolto un’attività capillare di verifica dei conti, facendo emergere un credito di circa 100 milioni che Ama vanta nei confronti della pubblica amministrazione”. In una scheda divulgata dal Campidoglio in occasione di una conferenza ad hoc, si legge che per Palazzo Chigi e i ministeri il totale degli importi scaduti della tassa sui rifiuti (Tari) è di circa 20 milioni.

“Oggi è il mio compleanno e voglio davvero ringraziarvi, tutti: mi avete letteralmente sommerso di auguri e credo di non averne mai ricevuti tanti in vita mia”. Così la sindaca su Fb. “Le sfide davanti a noi ancora sono tantissime e grazie alla forza che mi date quotidianamente con il vostro sostegno sento che riusciremo a vincere ogni battaglia. Per Roma”, conclude.

“E’ una situazione gravissima, non si esclude alcuna ipotesi sulle cause. C’è la necessità che sia presa in carico da tutti, il Municipio non può essere lasciato solo. Serve l’aiuto della Regione e del Governo. Roma non può essere lasciata sola di fronte a questo disastro ambientale”. Così la Raggi arrivata a Ostia, nella pineta di Castelfusano luogo dell’incendio degli ultimi giorni. “Buona parte della pineta di Castelfusano è andata in fumo, l’incendio non è stato ancora domato”.

To Top