Blitz quotidiano
powered by aruba

Virginia Raggi indagata per incarichi asl Civitavecchia. “Ho chiarito coi pm”

ROMA – “Vi ricordate l’esposto presentato in Procura contro di me a poche ore dal ballottaggio?” Così Virgina Raggi dalla sua pagina Facebook dà spiegazioni ai cittadini in merito al fascicolo d’inchiesta aperto dalla Procura di Roma sui suoi incarichi presso la Asl di Civitavecchia. “Ho chiarito tutto”.

Il caso era esploso alla vigilia del ballottaggio per le comunali di Roma, che ha visto la Raggi spuntarla sullo sfidante del Pd Roberto Giachetti. In principio fu un articolo del Fatto Quotidiano, non esattamente un giornale avverso alla causa grillina, che dava conto delle consulenze legali ottenute dall’avvocato Raggi per il recupero crediti della Asl di Civitavecchia.

Le consulenze risalgono al 2012 e al 2014 e per legge chi riveste incarichi politici è tenuto a dichiarare eventuali altre cariche con oneri a carico della finanza pubblica. Nel 2014 Raggi era già consigliera comunale. Ma nel 2015 dichiarò di aver percepito a titolo di “acconto” 1878 euro per una consulenza fatturata nell’anno precedente.

L’attuale sindaca scrive sulla sua pagina Facebook di aver chiarito proprio oggi, venerdì 22 luglio, la faccenda con i pm. Ma non manca di esprimere amarezza e rancore nei confronti del Pd. L’esposto contro di lei, afferma, è stato presentato da “Renato Ienaro, dirigente del Pd che aveva ben pensato, però, di nascondere la sua qualifica firmando l’atto col nome della sua associazione, la Anlep“.

Raggi definisce l’esposto “un modo bieco per tentare di abbattermi prima del voto, ma tant’è, i romani dimostrarono di essere più forti dei loro attacchi. In ogni caso, a seguito di quell’esposto la Procura ha, correttamente, aperto un’indagine e al riguardo”.

“Oggi, al termine di una lunga giornata, ho chiarito ogni aspetto con la Procura di Roma. Ho piena fiducia nel lavoro della magistratura e mentre il Pd, da parte sua, cerca pretestuosamente di attaccarci su ogni fronte, noi continuiamo a lavorare per la città. Ce lo chiedono i cittadini ed è quello che continueremo a fare. Ogni giorno”.