Politica Italia

Virginia Raggi al governo: “Mancano vigili urbani, Campidoglio sotto di 8.000 unità”

virginia-raggi-vigili

Virginia Raggi al governo: “Mancano vigili urbani, Campidoglio sotto di 8.000 unità”

ROMA – Virginia Raggi al governo: “Mancano vigili urbani, Campidoglio sotto di 8.000 unità”. Il sindaco di Roma eletto col Movimento 5 stelle insieme ai sindacati ha avanzato le sue richieste al governo, sottolineando che le assunzioni di 2500 persone non sono sufficienti a colmare i fabbisogni del Comune. Per questo motivo hanno chiesto la proroga delle graduatorie vigenti e di poter chiamare altri idonei.

Tra le richieste del sindaco Raggi e dei sindacati di Cgil-Cisl-Uil e da Csa e Diccap ci sono quelle di rivedere i vincoli finanziari alla facoltà di assunzione di personale in Campidoglio che opera con una carenza di 8000 unità. Prorogare le vigenti graduatorie dei concorsi a tempo indeterminato per procedere a un’ulteriore chiamata degli idonei. Concedere la possibilità di reclutare nuovi agenti della Polizia locale senza intaccare gli eventuali limiti di assunzioni.  In una nota, scrive l’Ansa, la Raggi e i sindacati  ribadiscono:

“Convenuto sulla necessità di proseguire nel confronto già avviato e che ha condotto in un solo anno all’assunzione di circa 2.500 unità di personale, che tuttavia non risultano sufficienti a colmare i fabbisogni del Comune. Le gravi carenze di personale di Roma Capitale richiedono un intervento mirato a rimuovere gli ostacoli di tipo finanziario e normativo che attualmente costringono l’Amministrazione capitolina a dover operare con una carenza di organico di quasi 8.000 unità”.

Raggi ha anche assicurato “pieno sostegno alle altre iniziative di parte sindacale finalizzate a sottoporre, a Governo e Parlamento, le possibili soluzioni sui temi oggetto della nota congiunta. Nonché alla richiesta di un rapido rinnovo del contratto nazionale del pubblico impiego, scaduto ormai da tempo”, conclude la nota.

To Top