Politica Italia

Virginia Raggi rischia accusa danno erariale. In chat scriveva: “Ci attendono al varco…”

Virginia Raggi rischia accusa danno erariale. In chat scriveva: "Ci attendono al varco..."

Virginia Raggi rischia accusa danno erariale. In chat scriveva: “Ci attendono al varco…”

ROMA – “Ci attendono al varco al primo errore”. E ancora: “Non sopporto la Lombardi”. Virginia Raggi, sindaco M5s del Comune di Roma, lo scriveva nella chat con Raffaele Marra e si sentiva “tutti contro”. E proprio la nomina di Renato Marra, fratello di Raffaele, potrebbe costarle caro. Se la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per abuso d’ufficio e falso, l’incartamento è finito anche alla Corte dei Conti e il rischio ora è di una accusa di danno erariale per un aumento di stipendio a Renato Marra da 20mila euro.

Intanto che le indagini procedono sull’amministrazione della Capitale, per gli inquirenti diventano sempre più interessanti le chat in cui la Raggi parlava del clima al Comune e dei rapporti con gli altri esponenti e politici del Movimento 5 stelle, sottolineando tutta la pressione a cui si è trovata sottoposta.

Si tratta di frasi penalmente non rilevanti ma che descrivono il clima in Campidoglio. In più di una circostanza la sindaca in chat sostiene di sentirsi “tutti contro” e osserva che l’amministrazione M5s è “sotto una sorta di lente di ingrandimento”. Alcuni messaggi restituiscono il rapporto fiduciario tra Raggi e Beppe Grillo a cui la sindaca afferma di rivolgersi. Sono in totale quattro i messaggi di chat in cui si parla della nomina a capo del dipartimento Turismo di Renato Marra e del risvolto economico legato al “salto” di circa 20 mila euro nello stipendio.

Parole non proprio dolci poi sono quelle riservata dalla Raggi a Roberta Lombardi, parlamentare di M5s con cui i rapporti sono tesi fin dall’istituzione del mini direttorio che era stato chiamato a supportare il lavoro del neo sindaco di Roma, scrive l’Ansa:

“La Lombardi mi è antipatica e non la sopporto”.

In altri passaggi della discussione telematica, la Raggi parla anche dell’oramai ex assessore all’ambiente, Paola Muraro affermando di “non averla scelta” lei ma di “avere apprezzato il lavoro svolto”. Nella chat il primo cittadino giudica Raffaele Marra un punto di riferimento in tema di macchina amministrativa, conclude l’Ansa.

To Top