Politica Italia

Vitalizi, ok abolizione dalla Camera: approvato il ddl Richetti, M5s esulta

Vitalizi parlamentari, Camera approva abolizione: 348 sì, 17 contrari e 28 astenuti

Vitalizi parlamentari, Camera approva abolizione: 348 sì, 17 contrari e 28 astenuti

ROMA – L’Aula della Camera ha approvato la proposta di legge Richetti sull’abolizione dei vitalizi dei parlamentari. Il testo, approvato a Montecitorio con 348 voti a favore, 17 contrari e 28 astenuti, passa al Senato.

I deputati M5S sono esplosi in un tripudio di giubilo mentre la presidente Laura Boldrini annunciava il risultato della votazione. Ad astenersi sono stati i deputati di Mdp; Fi non ha votato. I deputati di AP hanno votato contro.

A seguire la votazione dalla tribuna del pubblico c’era la senatrice Paola Taverna: a lei si è rivolto Danilo Toninelli durante la votazione mostrando le dita a V in segno di vittoria. Secondo un deputato, una collega M5S avrebbe fatto il segno del dito medio verso i banchi del Pd. Carlo Sibilia, portavoce del Movimento Cinque Stelle, ha dichiarato:

“Sull’abolizione dei vitalizi c’è chi parla di incostituzionalità perché sarebbero diritti acquisiti che vengono tolti. Ma quanti diritti sono stati tolti ai normali cittadini? Vogliamo parlare dei diritti cancellati dalla legge Fornero? Della cancellazione dell’articolo 18 dallo statuto dei lavoratori? Dei diritti dei risparmiatori e degli obbligazionisti delle banche venete completamenti aboliti?

Tagliando i vitalizi solo alla Camera – prosegue –  risparmieremo circa 250 milioni, poi ci sono tutti quelli delle regioni italiane e qui il risparmio sarà ancora più alto e tale da permetterci di recuperare le risorse necessarie per poter coprire il reddito di cittadinanza che noi intendiamo introdurre una volta al Governo. Per il Movimento Cinque Stelle è una vittoria storica”.

To Top