Politica Italia

Vittorio Sgarbi: “Nel mio governo Cristoforetti, Buffon e mia sorella premier”

Vittorio-Sgarbi-governo

Vittorio Sgarbi: “Nel mio governo Cristoforetti, Buffon e mia sorella premier”

ROMA – Ve lo immaginate un governo con AstroSamantha e Gigi Buffon ministri? Non è fantapolitica ma l’esecutivo che Vittorio Sgarbi già progetta di mettere in campo qualora riuscisse a vincere le prossime elezioni politiche. Ritiratosi dalla corsa a governatore della Sicilia, il critico d’arte punta lo sguardo a Palazzo Chigi.

Sgarbi, fondatore del movimento Rinascimento insieme con l’ex ministro Giulio Tremonti, ha infatti deciso di accettare l’invito di Nello Musumeci, candidato del centrodestra alle regionali del prossimo 5 novembre, a non disperdere le forze in campo. E intanto già compone la sua squadra di governo. Sulla poltrona di premier immagina seduta la sorella Elisabetta, fondatrice della casa editrice “La nave di Teseo”. E dalla lista dei ministri tira fuori nomi altisonanti dello sport, della cultura e dell’imprenditoria.

Come riporta Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera:

Pare di vederlo, Vittorio Sgarbi, al Quirinale, tra i corazzieri, con la mano benedicente del capo dello Stato sulla spalla, che legge in favore di telecamere: a Palazzo Chigi, prima donna nella storia unitaria, Elisabetta Sgarbi. Alla Giustizia, la radicale Rita Bernardini. Agli Esteri un’altra donna: Samantha Cristoforetti. E invece un uomo, da definirsi, alle Pari opportunità. Alle Finanze, un finanziere: Francesco Micheli. Allo Sport, un altro tecnico inattaccabile: Gianluigi Buffon.

Al Turismo, l’italiano più famoso al mondo: Andrea Bocelli (che è già molto impegnato, per cui Sgarbi pensa anche a Marisa Melpignano, proprietaria di una masseria di lusso in Puglia, che lo ospita volentieri). All’Istruzione, Geminello Alvi. All’Ambiente, Daniele Kihlgren, specializzato nel far rivivere gli antichi borghi. Al Commercio estero il miglior cuoco: Massimo Bottura. Alla Salute, la senatrice a vita Elena Cattaneo. Al Lavoro, l’imprenditore di Tecnogym Nerio Alessandri. Unico ministro uscente confermato: Marco Minniti all’Interno.

To Top