Politica Italia

YOUTUBE Berlusconi allatta agnelli: testimonial della Pasqua vegana della Brambilla

YOUTUBE Berlusconi allatta agnelli: testimonial della Pasqua vegana della Brambilla

Berlusconi allatta agnelli: testimonial della Pasqua vegana della Brambilla

ROMA – Silvio Berlusconi testimonial della Pasqua vegana: l’ex premier è il protagonista di un video condiviso da Michela Vittoria Brambilla, video in cui Berlusconi allatta personalmente 5 agnellini, affermando di volerli salvare dalla morte sicure sulle tavole delle festività. Le immagini di Berlusconi col biberon mentre allatta i giovani ovini resteranno negli annali sicuramente.

“A Pasqua scegliete la vita”. Con questo slogan saranno nelle piazze italiane in questo fine settimana i volontari della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente, presieduta da Michela Vittoria Brambilla, per dire ‘no’ al consumo di carne di agnello durante le festività pasquali.

“Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi ha adottato cinque agnellini salvandoli da morte certa. Con un gesto concreto – si legge in una nota dell’associazione – l’ex premier ha voluto aderire alla campagna pasquale della Lega italiana: ‘A Pasqua scegli la vita, scegli veg'”.

San raffaele

Un semplice invito, spiega Brambilla, per intensificare “l’impegno contro la strage dei cuccioli e per l’adozione di uno stile di vita sostenibile e rispettoso del diritto degli animali alla vita”. Gli agnellini, rileva, “erano destinati a diventare un pranzo di Pasqua ma sono stati salvati e portati da Arcore, su richiesta del presidente. E’ ora di dire basta con questa intollerabile strage degli agnelli”.

Nonostante il continuo declino degli ultimi anni (si è passati da circa 812 mila tra agnelli e capretti macellati nel ‘picco pasquale’ del 2010 a circa 500 mila dell’anno scorso), “siamo comunque di fronte – afferma Brambilla – ad un’assurda, ingiustificabile mattanza”. I cittadini, nelle piazze, potranno sottoscrivere la petizione che chiede al Parlamento di approvare la proposta di legge Brambilla in difesa degli animali giovani. Il testo vieta l’abbattimento, la macellazione, nonché l’importazione e l’esportazione per tali finalità, di animali che non abbiano raggiunto l’età adulta.

“Riteniamo incredibile che per accaparrarsi l’elettorato animalista, Silvio Berlusconi, pur essendo un imprenditore, contribuisca a danneggiare una filiera e un’industria come quella della carne”. Lo afferma Assocarni (Associazione nazionale industria e commercio carni e bestiame) in una nota, in riferimento al gesti del Leader di FI che ha ‘adottato’ 5 agnellini aderendo alla campagna della Lega italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente.

I consumi di carne in Italia, rileva Assocarni, “sono tra più equilibrati dell’Unione europea: 79kg bovino, suino, pollame ovino e salumi. Così si infligge il colpo di grazia alla filiera ovina, che ha un ruolo fondamentale per la produzione di formaggi e carni di alta qualità, i cui allevamenti allo stato brado – conclude l’organizzazione – contribuiscono al mantenimento del territorio”.

To Top