Politica Italia

Zingaretti contro la Raggi: “Rifiuti in comuni vicino a Roma idea irrealizzabile. Rischio rivolta”

Zingaretti contro la Raggi: "Rifiuti in comuni vicino a Roma idea irrealizzabile. Rischio rivolta"

Zingaretti contro la Raggi: “Rifiuti in comuni vicino a Roma idea irrealizzabile. Rischio rivolta”

ROMA – Il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti è preoccupato per il piano della giunta Raggi per risolvere il problema rifiuti a Roma:”Bisogna fare molta attenzione, perché una politica che ha la pretesa e l’arroganza di portare ulteriori rifiuti da Roma in altri comuni può far scattare la rivolta di chi è contrario”.

“L’idea che si possa andar avanti dicendo ‘tanto i rifiuti li mandiamo in altri comuni’ – ha sottolineato il governatore – è un’idea non solo tecnicamente complessa ma anche irrealizzabile perché l’Unione Europea vigilia e dà indicazione di lavorare i rifiuti nei luoghi dove sono prodotti. Non è polemica, ma si vuole individuare una soluzione che non è quella di dire ‘collochiamo i rifiuti in altri comuni'”. Parlando della raccolta differenziata e dei propositi della giunta Raggi di arrivare al 70% entro il 2022, Zingaretti ha aggiunto che “c’è sempre il problema del 30% che va lavorato e conferito”.

Le zone bianche che sarebbero state individuate, secondo quanto riportato nella conferenza congiunta organizzata nella sede comunale di Fiumicino, ricadrebbero tre nel comune di Cerveteri ed una, la più estesa per centinaia di ettari, nella zona di Pizzo del Prete, tra Cerveteri e Fiumicino.

“L’idea che si portino i rifiuti di Roma nella provincia è sbagliato” . Rincara così la dose il sindaco di  Cerveteri Alessio Pascucci. “Trasferire il problema di Roma nei nostri territori non è giusto e sorprende si siano individuate aree bianche, senza vincoli, in territori che invece hanno grande valenza archeologica e naturalistica, senza dimenticare che la necropoli etrusca di Cerveteri è un sito Unesco. Non si risolve il problema portandolo a casa degli altri. Non si vanificherà la battaglia per Pizzo del Prete già condotta: faremo ogni passo istituzionale per difendere le nostre posizioni nelle sedi opportune”. “Se qualcuno pensa di scaricare qui l’emergenza di Roma ha  capito male: non permetteremo discariche; insieme alla protesta portiamo avanti noi però la volontà del fare, come i nostri comuni stanno facendo con i risultati positivi della differenziata “, ha quindi concluso il sindaco di Fiumicino Montino.

To Top