Politica Mondo

Anthony Scaramucci: lo chiamano “mooch”, scroccone, è italo americano e ora Trump…

 

Lo chiamano "mooch", scroccone, è italo americano e ora Trump...

Lo chiamano “mooch”, scroccone, è italo americano e ora Trump…

WASHINGTON – Anthony Scaramucci ha rilasciato le prime dichiarazioni dopo il suo licenziamentorivelando non poca rabbia. Nonostante i rumors, che lo vedono al fianco della conduttrice di Fox News, Kimberly Guilfoyle, Scaramucci ha categoricamente negato la loro relazione.

In un’intervista all’ Huffington Post, spiega una serie di eventi accaduti nella sua brevissima carriera alla Casa Bianca come capo della comunicazione. In cima alla lista ci sarebbe il gossip con la conduttrice, le frasi cariche di rancore rivolte ad alcuni dei collaboratori top del presidente e la rivelazione rispetto alla nascita di un figlio, alla quale Scaramucci non era presente.

Come ha scritto sul Corriere della Sera Matteo Persivale, il nuovo e già ex dopo solo 10 giorni direttore della Comunicazione della Casa Bianca Anthony Scaramucci,

“ciuffo phonato da italoamericano dei film di Scorsese e abiti impeccabili da ricco di Wall Street, «The Mooch», lo scroccone, lo chiamano, ha usato un notevole arsenale di parolacce in una telefonata con il New Yorker che riferisce parola per parola quelle volgarità (lui su Twitter ammette di usare un «linguaggio colorito» e se la prende con il reporter). Scaramucci che sarà difficile da sfottere a Saturday Night Live perché è già di suo una caricatura.

Scaramucci che pagò 100 mila dollari ai produttori del seguito di Wall Street di Oliver Stone perché inquadrassero il logo del suo fondo, e per la generosità ha vinto un cameo nel film. Lo “scroccone”,  nega di avere una relazione sessuale con la Guilfoyle, che è stata avvistata tornare da sola nel costoso appartamento dell’ Upper west Side.

Tramite un portavoce della Fox, la donna ha fatto sapere che tra i due c’è solo una grande amicizia; un confidente di Trump e amico della Guilfoyle, Roger Stone, ha detto all’Huffington Post che tra la coppia c’è solo un’amicizia, aggiungendo perfido: “E’ decisamente troppo basso per Kimberly”.

Uno dei giornalisti che ha raccontato su Twitter la famosa cena tra i due, è il reporter del New Yorker, Ryan Lizza che successivamente ha pubblicato l’invettiva in cui lo scroccone definiva Reince Preibus “schizofrenico paranoico” e Steve Bannon di “succhiare il suo c***o”.

Scaramucci ha riferito di aver parlato con Lizza  subito dopo la cena e la conversazione è finita sui titoli dei quotidiani, il giorno successivo; inoltre, ha insistito per sapere il nome della fonte che lo aveva informato della cena, minacciando di licenziare l’intero settore della comunicazione se non avessero parlato.

“Le famiglie Lizza e Scaramucci sono amiche da 50 anni. Mio padre conosceva il suo, stavamo costruendo un’amicizia. La maggior parte delle cose che ho detto erano ironche e scherzose”, ha spiegato Scarmucci. Lizza, però, nega la lunga amicizia di famiglia con l’ex capo e a rincarare la dose arriva anche la notizia che la moglie di Scaramucci, Deidre, avrebbe chiesto il divorzio all’ottavo mese di gravidanza.

Deidre ha partorito un maschietto la scorsa settimana, proprio nel quarto giorno di lavoro del marito. Scaramucci non sarebbe stato presente alla nascita del figlio, ma era invece sull’Air Force One insieme al presidente Trump, per partecipare al “Boy Scout Jamboree”.

Il piccolo, nato con problemi di salute, è stato subito trasportato in terapia intensiva, ma il papà sembra non avesse capito la situazione e non è tornato a New York per diversi giorni. Secondo alcune rivelazioni, l’uomo avrebbe fatto gli auguri a Deidre con un sms: “Congratulazioni, pregherò per nostro figlio” è il testo del messaggio.

Scaramucci ha spiegato all’Huffington che l’analisi degli eventi è ingiusta e fuori contesto, che la moglie avrebbe partorito con due settimane di anticipo e che quindi non avrebbe potuto sapere, salendo su un aereo con Trump, che di lì a breve sarebbe nato il figlio. La sua versione, infatti, è che la moglie gli avrebbe scritto subito dopo la nascita del bambino dicendogli di aver bisogno di “spazio”.

Lo “scroccone” è stato licenziato a soli 10 giorni dall’incarico, ma TMZ ha riferito che il breve ingaggio porterà comunque benefici nella vita lavorativa dell’uomo: come magnate e imprenditore, Scaramucci valeva già tra i 25.000 e i 50.000 dollari a comizio, valore che sicuramente aumenterà a 75.000 dollari dopo la sua esperienza nell’amministrazione Trump.

To Top