Politica Mondo

Cina, tensioni con India per il ponte che collega Assam e lo Stato conteso

Cina, tensioni con India per il ponte che collega Assam e lo Stato conteso

Cina, tensioni con India per il ponte che collega Assam e lo Stato conteso

PECHINO – La Cina ha ammonito l’India a non costruire infrastrutture nell’Arunachal Pradesh, Stato indiano nell’estremo nord-est del Paese e rivendicato da Pechino. Un ammonimento che arriva pochi giorni dopo che il primo ministro indiano, Narendra Modi, ha inaugurato il Dhola-Sadiya, il ponte più lungo del Paese che collega l’Assam e lo Stato confinante con la Cina, l’Arunachal Pradesh, appunto.

“Speriamo che l’India, in merito, adotti un atteggiamento cauto, protegga la pace e la tranquillità delle zone di confine”, ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese. “La posizione della Cina nella sezione orientale delle zone di confine sino-indiane è coerente e chiara”.

La Cina e l’India hanno una disputa riguardante i territori di confine, ma Pechino rivendica il possesso dell’Arunachal Pradesh e si riferisce al territorio come al “Tibet meridionale”.

San raffaele

Modi, la scorsa settimana, ha aperto il ponte più lungo dell’India, che attraversa il vasto fiume Brahmaputra nello Stato nord-orientale di Assam, è lungo 9,15 chilometri ed è in grado di sopportare il peso di un serbatoio da 60 tonnellate. Il ponte ridurrà i tempi di spostamento e la distanza da Assam al disputato territorio dell’Arunachal Pradesh di 5 ore e 165 chilometri.

Il mese scorso, la Cina ha protestato vivacemente per la visita del Dalai Lama nell’Arunachal Pradesh. Pechino considera il leader spirituale, 81 anni, un separatista. L’India ha dichiarato che la visita era mirata a promuovere l’armonia religiosa e non aveva una connotazione politica.

“La Cina e l’India dovrebbero risolvere le dispute territoriali attraverso negoziati e consultazioni diplomatiche tra i due Paesi”, ha detto il ministro degli Esteri. Gli esperti affermano che il ponte garantirà un rapido spostamento delle truppe indiane all’Arunachal Pradesh e, di conseguenza, rafforzerà la difesa indiana lungo il confine con la Cina.

Nel 1962, Cina e India ebbero un breve conflitto, successivamente i cinesi entrarono nell’Arunachal Pradesh e dichiararono il cessate il fuoco dopo il ritiro nella Linea McMahon. Da allora, le truppe indiane e cinesi hanno avuto parecchi scontri.

La Cina da tempo è in grado di costruire infrastrutture lungo il confine, a differenza dell’India che, sostengono gli esperti, ha evitato di costruire strade nella regione, temendo una ripetizione della guerra del 1962, quando le truppe dell’esercito di liberazione popolare entrarono nell’Assam.

To Top