Politica Mondo

Corea del Nord: “Attacco nucleare al cuore dell’America se provano a cambiare il regime”

Corea del Nord: "Attacco nucleare al cuore dell’America se provano a cambiare il regime"

Corea del Nord: “Attacco nucleare al cuore dell’America se provano a cambiare il regime”

ROMA – “Siamo pronti a colpire il cuore dell’America”. Questa l’ultima minaccia della Corea del Nord che non ha nessuna intenzione di abbandonare intenti bellicosi e manda l’ennesimo messaggio a Donald Trump. “Se gli Stati Uniti dovessero mostrare anche il minimo segno di un tentativo di rimuovere la nostra leadership suprema – avverte un portavoce del ministero degli Esteri ripreso dall’agenzia di stampa Kcna – Pyongyang risponderebbe senza pietà mediante la nostra potente arma nucleare, affinata e rafforzata”.

Ma che cosa c’è dietro questa nuova escalation? Probabilmente, spiega Alberto Abburrà per la Stampa, a Pyongyang non sono piaciute le dichiarazioni dei giorni scorsi del direttore della Cia, Mike Pompeo, che durante un incontro ad Aspen (Colorado) è sembrato alludere a un possibile cambio di regime. “Quello che possiamo fare è separare la capacità nucleare e chi potrebbe avere l’intenzione di usarla” ha detto Pompeo.

Intanto la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato quasi all’unanimità una proposta di legge per nuove sanzioni contro la Russia, l’Iran e la Corea del Nord. Solo tre i voti contrari. Ora il testo dovrà passare al Senato per il via libera definitivo. La Casa Bianca, che in un primo momento sembrava intenzionata a porre il veto, ora sembra aver cambiato idea. «Mentre il presidente sostiene sanzioni dure contro la Corea del Nord, l’Iran e la Russia – ha detto la portavoce, Sarah Sanders – la Casa Bianca sta esaminando la legislazione della Camera e attende il pacchetto finale». Secondo lo Speaker della Camera Paul Ryan, le sanzioni «rafforzano il giro di vite nei confronti dei nostri avversari più pericolosi per tenere l’America al sicuro».

To Top