Politica Mondo

Corea del Nord lancia missile, Usa chiede riunione Onu e minaccia: “Azione globale”

Corea del Nord testa missile. Usa chiede riunione di sicurezza Onu urgente

Corea del Nord testa missile. Usa chiede riunione di sicurezza Onu urgente

NEW YORK – La Corea del Nord mostra i muscoli e lancia un missile intercontinentale a lunga gittata. Una mossa che non è piaciuta agli Stati Uniti, che hanno chiesto una riunione d’emergenza del Consiglio di Sicurezza Onu e potrebbe tenersi già il 5 luglio.

Gli Stati Uniti ritengono che quello lanciato dalla Corea del nord sia un missile balistico intercontinentale a due stadi e cioè a lunga gittata e rappresenta , oltre che una pericolosa escalation della situazione.   Il segretario di Stato Rex Tillerson, nel condannare con forza il test missilistico effettuato dalla Corea del Nord, conferma che si è trattato del lancio di un missile intercontinentale.

Tillerson ha quindi sottolineato la necessità di una “azione globale” per quella che definisce una “minaccia globale”, affermando  che “tutte le nazioni dovrebbero dimostrare alla Corea del Nord che ci sono conseguenze per il loro perseguire nel programma nucleare”.

San raffaele

Antonio Guterres, segretario generale dell’Onu, ha lanciato una ferma condanna:

“La leadership di Pyongyang deve evitare altre azioni provocatorie e rispettare i propri obblighi internazionali”, ha avvertito, sottolineando l’importanza che “la comunità internazionale sia unita per affrontare questa sfida”.

L’America ha annunciato che non rimarrà ferma a guardare, ma nulla è ancora stato deciso: la risposta potrebbe includere un aumento di truppe e/mezzi Usa o misure diplomatiche come nuove sanzioni. Nessun dettaglio invece sulle reazioni alla proposta russo-cinese di una moratoria di Pyongyang sui suoi test missilistici e nucleari e, parallelamente, di uno stop alle manovre congiunte su larga scala tra Usa e Corea del sud.

La Farnesina in una nota, specificando che il test costituisce l’ennesima chiara violazione di molteplici risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ha dichiarato:

“L’Italia intanto ha condannato con grande fermezza il test di un missile balistico condotto nella notte dalla Repubblica Democratica Popolare di Corea. Il programma missilistico e nucleare nordcoreano rappresenta una seria minaccia alla pace e alla sicurezza internazionali, nonché al regime di non proliferazione globale. La Repubblica Democratica Popolare di Corea deve immediatamente abbandonare lo sviluppo di tale programma, interrompendo il cammino intrapreso di sfida alla comunità internazionale e di auto-isolamento. L’Italia continuerà a dare il proprio contributo ad una reazione ferma e coesa della comunità internazionale”.

To Top