Politica Mondo

G7, Angela Merkel scarica Donald Trump e Theresa May: “Non ci si può fidare”

G7, Angela Merkel scarica Donald Trump (e Theresa May): "Non ci si può fidare"

G7, Angela Merkel scarica Donald Trump (e Theresa May): “Non ci si può fidare” (Foto Ansa)

BERLINO –  All’indomani del G7 di Taormina e dopo l’incontro gelido con Donald Trump, la cancelliera tedesca Angela Merkel scarica gli Stati Uniti (e il Regno Unito): “I tempi in cui potevamo fare pienamente affidamento sugli altri sono passati da un bel pezzo, questo l’ho capito negli ultimi giorni. Noi europei dobbiamo prendere il nostro destino nelle nostre mani”. Così Merkel, pur non citando esplicitamente gli Stati Uniti, commenta la due giorni di un summit che non ha trovato l’accordo su temi cruciali come il clima, per l’opposizione del presidente americano.

La cancelliera tedesca ha sollecitato i Paesi dell’Unione europea ad unirsi di fronte alle nuove ed emergenti politiche di divergenza con gli Stati Uniti ma anche di fronte alla Brexit e su altre sfide.

Parlando ad un comizio in Baviera la cancelliera tedesca ha sottolineato che il vertice del G7 a Taormina ha dato la sveglia. I leader mondiali non sono riusciti a trovare un’intesa sul tema dei cambiamenti climatici per l’opposizione di Trump. La posizione del presidente Usa aveva portato Merkel ad affermare che nel negoziato sul cambiamento climatico l’intera discussione era stata molto “insoddisfacente”.

San raffaele

“I tempi in cui potevamo fare pienamente affidamento sugli altri sono passati da un bel pezzo, questo l’ho capito negli ultimi giorni”, ha detto la leader tedesca sottolineando però la necessità di mantenere relazioni amichevoli con Stati Uniti, Gran Bretagna e Russia, ma precisando allo stesso tempo: “Noi europei dobbiamo prendere il nostro destino nelle nostre mani”. E se resta la necessità di mantenere buoni rapporti con Londra e Washington, ha aggiunto, è con Parigi che bisogna coltivare una relazione speciale.

To Top