Politica Mondo

Giappone: gaffe su Fukushima, ministro Masahiro Imamura si dimette

Giappone: gaffe su Fukushima, ministro Masahiro Imamura si dimette

Giappone: gaffe su Fukushima, ministro Masahiro Imamura si dimette (foto Ansa)

TOKYO – Alla sua seconda gaffe nel giro di circa un mese, rassegna le sue dimissioni il ministro della Ricostruzione del Giappone, resosi ormai indifendibile. Nel corso di un incontro con i membri del partito Liberal democratico, Masahiro Imamura – che supervisiona il processo di ricostruzione dell’area dopo il disastro di Fukushima – aveva detto che: “era un bene che il terremoto si fosse verificato nell’area rurale del Tohoku e non nella zona urbana di Tokyo, perché altrimenti avrebbe causato danni molto più ingenti’.

Lo stesso premier Shinzo Abe che partecipava al meeting si è successivamente scusato, ma il danno era stato già fatto, con i membri dell’opposizione che sollecitavano le pronte dimissioni del ministro. Iwamura era stato protagonista di un’altra vicenda a inizio mese, durante una conferenza, dove aveva detto che gli sfollati che avevano deciso volontariamente di non tornare alle proprie abitazioni dopo la catastrofe di Fukushima avrebbero dovuto ‘badare a se stessi’.

Il premier Abe ha già nominato come sostituto alla carica Masayoshi Yoshino, un parlamentare della prefettura di Fukushima ed ex vice ministro per l’Ambiente. Secondo i dati del ministero della Ricostruzione, i danni provocati dal disastro naturale del marzo 2011 alle infrastrutture sono equivalenti a 205 miliardi di euro.

To Top