Politica Mondo

Hugo Chavez è morto? No, ma è grave: infezione respiratoria

Hugo Chavez è morto? No, ma è grave: infezione respiratoria

Hugo Chavez (Ap-LaPresse)

L’AVANA, CUBA – “Hugo Chavez è morto“: una notizia che tante volte è stata data da due anni e tante volte è stata smentita, l’ultima il 13 dicembre scorso. Di certo c’è che qualche ora fa un’infezione respiratoria, anche se “controllata”, a quanto dicono le autorità venezuelane, ha aggravato le condizioni già precarie del presidente “bolivariano”, 58 anni, in lotta dal giugno 2011 con un cancro nella regione pelvica, degenerato in metastasi che hanno toccato il fegato e il midollo spinale.

“Le sue condizioni sono stabili”, ha fatto sapere il ministro della Comunicazione Enrique Villegas, precisando che Chavez deve rispettare ”rigorosamente” le cure previste nell’ambito del decorso operatorio dopo l’intervento di una settimana fa ad opera dei medici cubani. “Questo tipo di problemi (l’infezione respiratoria, ndr) è una delle conseguenze più frequenti nei pazienti sottoposti a interventi chirurgici complessi come quello di Chavez”.

2x1000 PD

Un’operazione durata sei ore, quella del 12 dicembre, la quarta in 15 mesi, alla fine della quale il presidente venezuelano ha avuto un’emorragia. In quelle ore il governo ha abbandonato l’ottimismo di routine e per bocca del vicepresidente Nicolas Maduro ha detto per la prima volta che il “Paese deve prepararsi a scenari difficili”.

Chavez ha superato l’emorragia e probabilmente supererà anche quest’infezione respiratoria, ma chi gli è più vicino dubita che riesca ad arrivare al giuramento del 10 gennaio prossimo, quando – se sopravviverà – sarà proclamato presidente del Venezuela per la quarta volta, dopo aver vinto le elezioni del 1998, del 2000, del 2006 e le ultime il 7 ottobre 2012.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top