Blitz quotidiano
powered by aruba

Nord Corea, bomba idrogeno o no? Esperti dicono…

Secondo gli esperti, in particolare americani ma non solo, Pyongyang avrebbe fatto esplodere una "semplice" bomba atomica, come quelle di Hiroshima e Nagasaki. Una bomba all'idrogeno è molto più potente di quelle nucleari tradizionali all'uranio e molto più difficile da realizzare

PYONGYANG – La Corea del Nord ha fatto esplodere la sua bomba all’idrogeno. O forse no. Sono in molti, infatti, a dubitare che si sia trattato di questo tipo di ordigno. I servizi di intelligence americana, per esempio, sostengono si sia trattato di una “semplice” bomba atomica. Ma che differenza c’è tra le due?

Una bomba all’idrogeno può avere una potenza migliaia di volte superiore a quella di una bomba atomica come quelle fatte esplodere dagli americani nell’agosto del 1945 a Hiroshima e Nagasaki, in Giappone. La bomba all’idrogeno è molto più potente di quelle nucleari tradizionali all’uranio e molto più difficile da realizzare.

Pyongyang ha già alcune rudimentali bombe nucleari. Nel 2012 ha detto di aver mandato nello spazio un satellite con un missile pluristadio che, secondo gli esperti, potrebbe essere utilizzato anche per il trasporto a lungo raggio di testate nucleari. Al momento, però, pare che non abbia ancora la bomba all’idrogeno. Ma vediamo meglio le differenze tra i due ordigni.

La bomba all’idrogeno (bomba a fusione termonucleare incontrollata o bomba H) può essere considerata un’evoluzione più potente della bomba atomica (bomba a fissione nucleare o bomba A). Quest’ultima è basata sul processo di reazione a catena di fissione nucleare. Come spiega Paolo Virtuani sul Corriere della Sera,

“Semplificando molto, un nucleo atomico pesante (uranio-235 o plutonio-239) viene diviso quando viene colpito da un neutrone. Ciò innesca una reazione a catena con la liberazione di enormi quantità di energia. È il principio di funzionamento delle bombe su Hiroshima e Nagasaki”.

Al contrario della bomba atomica, la bomba a idrogeno si basa sul principio opposto:

“non la divisione nucleare, ma la fusione di nuclei di atomi leggeri (gli isotopi deuterio e trizio dell’idrogeno, e litio). Per innescare questo processo, che libera energia e temperature elevatissime, è necessaria però l’esplosione di una bomba A, che viene accoppiata alla bomba H. Una bomba di questo tipo sviluppa un’energia distruttiva superiore anche perché somma la potenza della bomba A che serve da innesco”.


PER SAPERNE DI PIU'