Politica Mondo

Obama, Sasha grande assente all’ultimo discorso. Ecco perché non c’era

Obama, Sasha grande assente all'ultimo discorso. Ecco perché non c'era

Obama, Sasha grande assente all’ultimo discorso. Ecco perché non c’era (Nella foto Ansa, gli Obama senza Sasha)

CHICAGO – La famiglia Obama non era al completo per l’ultimo discorso da presidente di Barack. La grande assente era Sasha, la figlia minore. E subito sul web e sui social si sono scatenati i sostenitori di strane teorie, più comiche che complottiste, espresso sotto l’hashtag #whereissasha. Qualcuno ha ipotizzato che fosse rimasta a casa a guardare The Young Pope, qualcun altro che stesse cercando la dichiarazione dei redditi di Donald Trump. Ma la risposta era la più semplice che si potesse immaginare, per una ragazzina di 15 anni: Sasha era rimasta a casa a studiare, in vista di un esame importante.

La ragazzina frequenta il liceo a Washington, e per permetterle di proseguire lì gli studi gli Obama hanno deciso di restare nella capitale americana, senza tornare nella loro Chicago. Ma proprio a Chicago Barack Obama ha tenuto il suo ultimo discorso da “commander in chief”.

Un discorso commosso, in cui ha ringraziato Michelle, “che per 25 anni non è stata solo mia moglie e la madre delle mie figlie, ma anche la mia migliore amica”. Un discorso che ha commosso l’altra figlia della coppia, Malia, in prima fila insieme alla madre, soprattutto quando il padre ha definito lei e la sorella “le mie figlie diventate tra le circostanze più strane giovani donne intelligenti e belle, ma soprattutto gentili, attente e piene di passione”.

 

 

To Top