Politica Mondo

Opus Dei, Papa Francesco nomina monsignor Fernando Ocariz nuova guida

Opus Dei, Papa Francesco nomina monsignor Fernando Ocariz nuova guida

Opus Dei, Papa Francesco nomina monsignor Fernando Ocariz nuova guida

ROMA – Teologo ma anche fisico e con un hobby particolare, quello del tennis. Monsignor Fernando Ocariz è il nuovo Prelato dell’Opus Dei. Un conclave lampo per la sua elezione, un solo giorno, e la nomina del Papa, che ha confermato la scelta degli stessi elettori, arrivata nella tarda serata di lunedì.

Con questa nomina, mons. Ocariz, che fino a questo momento era vicario ausiliare dell’Opera, è diventato il terzo successore di san Josemaría Escrivà de Balaguer alla guida della prelatura, dopo la morte di mons. Javier Echevarría avvenuta lo scorso 12 dicembre. Una scelta in continuità con la tradizione dell’Opus: nel 1975 fu eletto il beato Alvaro del Portillo che per anni era stato il principale collaboratore del fondatore, Escrivà de Balaguer. Poi, alla morte di Del Portillo, era stato scelto colui che fino allora era stato vicario generale, monsignor Javier Echevarria. Ora, ancora un sacerdote che lavorava a stretto contatto con il Prelato suo predecessore.

Mons. Fernando Ocariz è nato a Parigi il 27 ottobre 1944, in una famiglia spagnola in esilio in Francia durante la Guerra civile spagnola. È il più giovane di 8 figli. Laureato in Fisica presso l’Università di Barcellona nel 1966, ha poi ottenuto la licenza in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense nel 1969 e il dottorato presso l’Università di Navarra nel 1971, anno in cui fu ordinato sacerdote.

Nei suoi primi anni di sacerdozio si è dedicato specialmente alla pastorale dei giovani e degli universitari. È consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede e di altri dicasteri della Curia di Roma: Congregazione per il Clero e Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. È anche membro della Pontificia Accademia Teologica dal 1989. Negli anni ’80 è stato uno dei professori che iniziarono il lavoro dell’Università Pontificia della Santa Croce a Roma in cui è stato professore ordinario di Teologia Fondamentale e dove ora è professore emerito.

E’ stato nominato vicario generale della Prelatura dell’Opus Dei ad aprile 1994 e vicario ausiliare nel dicembre 2014. Durante gli ultimi 22 anni ha accompagnato il Prelato precedente, mons. Javier Echevarría, nelle sue visite pastorali in più di 70 nazioni. Negli anni ’60, mentre stava studiando teologia, ha vissuto con san Josemaría Escrivá, fondatore dell’Opus Dei.

“Sin da giovane è appassionato di tennis, uno sport – fanno sapere dall’Opus Dei – che continua a praticare”. Nei prossimi giorni il nuovo prelato proporrà ai congressisti i nomi dei suoi vicari e dei membri dei nuovi consigli che lo assisteranno durante i prossimi otto anni. Attualmente fanno parte dell’Opus Dei 92.600 persone, delle quali 2.083 sono sacerdoti. Sul totale, approssimativamente, il 57% sono donne e il 43% uomini. Alla Società Sacerdotale della Santa Croce appartengono, oltre ai sacerdoti incardinati nella Prelatura, altri 1.900 sacerdoti incardinati nelle varie diocesi di tutto il mondo.

To Top