Politica Mondo

Putin pronto a consegnare Snowden a Trump. Lui scherza: “Finalmente”

Putin pronto a consegnare Snowden a Trump. Lui scherza: "Finalmente"

NEW YORK – Vladimir Putin pronto a consegnare Snowden a Donald Trump. E lui scherza su Twitter: “E’ la prova: non sono una spia”. Alcune fonti dei servizi segreti americani sostengono infatti che il presidente russo stia pensando di consegnare l’analista americano che denunciò i programmi di sorveglianza e spionaggio della National Security Agency (Nsa) per fare un “regalo” al nuovo presidente degli Stati Uniti.

Un giornalista del network NBC ha raccontato che un uomo dei servizi segreti americani lo ha contattato per riferirgli dei contatti in corso tra Mosca e Washington. Snowden, che è stato anche accusato di essere una spia russa, ha reagito all’indiscrezione con un’ironia che suona anche come un avvertimento a Mosca: “Finalmente: è la prova inconfutabile che non ho mai collaborato con l’intelligence russa”, ha scritto su Twitter. “Nessun Paese consegna le sue spie, perchè gli altri avrebbero paura di essere il prossimo”.

Il suo avvocato Ben Wizner, dell’Unione Statunitense per le Libertà Civili (Aclu), ha aggiunto di non essere a conoscenza delle presunte intenzioni del Cremlino, ma di “non avere alcun motivo di preoccupazione”. Ha liquidato le voci come “congetture” anche il legale russo di Snowden, Anatoly Kucherena, secondo il quale “la Russia non ha alcuna base giuridica per estradarlo”. “E’ solo il ‘wishful thinking’ (pio desiderio, ndr) di qualcuno”, ha aggiunto Kucherena, “la Russia non negozia sulle persone, nè sui diritti umani, i servizi segreti americani ricorrono costantemente a questo tipo di provocazioni”.

 

To Top