Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia, Putin e Lukashenko alla cattedrale di Mosca per festeggiare patriarca Kirill

MOSCA – Vladimir Putin e Aleksandr Lukashenko si sono riuniti alla cattedrale di Cristo Salvatore, a Mosca, per festeggiare il 70° compleanno del patriarca ortodosso Kirill. Il patriarca ha compiuto 70 anni il 20 novembre e i presidenti di Russia e Bielorussia il 22 novembre hanno fatto visita alla cattedrale della Chiesa ortodossa per congratularsi con lui.

La visita alla cattedrale ortodossa è stata solo la prima tappa dell’incontro tra Putin e Lukashenko, che il 22 novembre avevano fissato un incontro bilaterale a Mosca, mentre i ministri degli Esteri di Russia e Bielorussia, Serghiei Lavrov e Vladimir Makei si incontreranno invece a Minsk.

Kirill ha festeggiato così i suoi 70 anni nella cattedrale del Cristo salvatore, la cui costruzione è durata anni fino all’inaugurazione nel 1860. Durante la Rivoluzione d’Ottobre, dopo la morte di Lenin, Stalin ne ordinò la demolizione per costruire un monumento al socialismo. Al suo posto doveva sorgere la statua di Lenin e così nel 1931 venne fatta saltare in aria.

Ad autorizzare la Chiesa ortodossa russa a ricostruire la cattedrale nel 1990 è stato Michail Gorbaciov e ora la cattedrale del Cristo salvatore, che si erge sul fiume Moscova proprio vicino al Cremlino, è meta anche dei presidenti di Russia e Bielorussia per onorare proprio il patriarca ortodosso Kirill.