Politica Mondo

Trump, il vento è girato? New York, New Jersey e Virginia ai democratici

trump-virginia-new-york

Trump, il vento è girato? New York, New Jersey e Virginia ai democratici

ROMA – Trump, il vento è girato? New York, New Jersey e Virginia ai democratici. Il democratico Phil Murphy è stato eletto governatore del New Jersey battendo il repubblicano Kim Guadagno, vice del governatore Chris Christie che ha concluso il suo mandato travolto da scandali e critiche. A sostegno di Murphy era sceso in campo anche l’ex presidente Barack Obama. Oltre al New Jersey, ieri si è votato anche per l’elezione del governatore in Virginia, quest’ultimo in particolare considerato un test ad un anno dalla elezione di Donald Trump.

Anche qui si è affermato un democratico: Ralph Northam sarà il prossimo governatore. La Virginia rimane quindi ‘blu’, ovvero governato ancora da un dem, con Northam che ha sconfitto il repubblicano Ed Gillespie.

New York: secondo mandato per DeBlasio. Stessa musica a New York: il democratico Bill de Blasio è stato rieletto sindaco per il secondo mandato, sconfiggendo la candidata repubblicana Nicole Malliotakis e diversi candidati di ‘terzi’ partiti. Si tratta di un trionfo annunciato, ma che assume particolare rilevanza sul piano nazionale, sia per il fronte democratico sia per l’eventuale sfida a Donald Trump nel 2020.

Trump bacchetta il candidato repubblicano in Virginia. Il candidato repubblicano per l’elezione del governatore in Virginia, Ed Gillespie, “ha lavorato sodo ma non ha abbracciato me o ciò che rappresento. Non dimenticate: i repubblicani hanno vinto quattro seggi alla Camera su quattro, e con l’economia che produce cifre record continueremo a vincere, anche più di prima!”. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, reagendo alla sconfitta del candidato repubblicano al voto per governatore della Virginia.

Danica Roem è la prima transgender eletta in un Congresso statale negli Stati Uniti, in Virginia. La giornalista di 33 anni, democratica, conquista il seggio di Richmond, che e’ stato per 13 mandati del repubblicano Robert G. Marshall, lo stesso che aveva appoggiato un disegno di legge che avrebbe posto limiti ai bagni pubblici che i trans avrebbero potuto usare.

To Top