Politica Mondo

Trump perde un altro pezzo: Puzder rinuncia a ministero Lavoro

Trump perde un altro pezzo: Puzder rinuncia a ministero Lavoro

NEW YORK – Dopo Flynn, Trump perde un altro pezzo della sua squadra di governo: Andrew Puzder decide infatti di rinunciare a diventare ministro del Lavoro. Decisione presa dopo che Puzder ha dovuto prendere atto che al Senato non avrebbe avuto i voti necessari per incassare la conferma. A minare la credibilità di Puzder una notizia uscita in questi giorni. Puzder, infatti, secondo i giornali americani, avrebbe in passato assunto una colf immigrata clandestina. Non proprio il massimo per un governo che della lotta all’immigrazione clandestina fa il suo slogan principale.

Inoltre nel suo curriculum c’è anche una denuncia dell’ex moglie per violenze domestiche. Così Puzder non è riuscito a convincere neanche la maggioranza dei senatori repubblicani.

To Top