Blitz quotidiano
powered by aruba

Trump straccia i rivali repubblicani. Sondaggi tre stati

Trump domina i sondaggi, nei primi tre stati dove si vota non ha rivali tra i candidati repubblicani dei prossimi caucus

WASHINGTON – Trump da outsider a dominatore. Nell’ultimo sondaggio (Wall Street Journal/NBC/Marist Poll) realizzato nei primi tre stati dove si svolgeranno le primarie dei Repubblicani (caucus), il miliardario Donald Trump è la prima scelta per il 30% degli intervistati. In Iowa ha detronizzato il candidato Ted Cruz, il governatore del Texas, che finora aveva conservato la leadership assoluta delle preferenze.

In New Hampshire e in South Carolina Trump ha conseguito un’affermazione con distacchi a due cifre nei confronti di ogni rivale. “Trump è posizionato per correre per la Casa Bianca in questi tre stati – ha spiegato Lee M. Miringoff, direttore del Marist College Institute of Public Opinion – i suoi sostenitori sono motivatissimi e hanno in programma di presentarsi all’appuntamento elettorale”. Unico competitor rimasto, suggeriscono i poll, resta comunque Ted Cruz, secondo in tutti e tre gli stati.

Montagne russe democratiche. Fra i democratici invece, i sondaggi prefigurano uno scenario da “montagne russe” nei primi tre stati dove si voterà. In Iowa Hillary Clinton e il senatore Bernie Sanders restano in posizione di stallo. In New Hampshire guida Sanders è in vantaggio, 57% contro 38%; in South Carolina la situazione è ribaltata, con un margine ancora più ampio per Clinton (64% a 27%).