Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016, Hillary Clinton vince anche in California

WASHINGTON – Hillary Clinton ha vinto le attese primarie del Partito Democratico in California. Secondo i dati riportati dal Los Angeles Times, con il 92,2 per cento dei voti scrutinati, l’ex first lady ha ottenuto il 56 per cento delle preferenze, contro il 43 per cento del suo rivale, Bernie Sanders.

Con l’inattesa vittoria schiacciante in California, lo Stato più popoloso, ricco e culturalmente influente degli Usa e il bersaglio più grosso (con i suoi 475 delegati) di questo ultimo super tuesday delle presidenziali, Clinton suggella trionfalmente la conquista di una storica nomination: la prima di una donna nei 240 anni della democrazia americana.

Clinton ha dato una convincente dimostrazione di forza e di superiorità nel Golden State, seppellendo definitivamente le velleità di Bernie Sanders di un ribaltone alla convention di luglio, con un cambiamento di fronte dei superdelegati. Hillary Clinton ha vinto non solo in California ma anche in tre degli altri cinque Stati chiamati al voto (New Jersey, New Mexico e South Dakota), cedendo a Sanders solo il Montana e il North Dakota (caucus).

Un finale di partita che non lascia adito a dubbi, tanto che già in serata il presidente Barack Obama, ormai prossimo a dare il suo endorsement al suo ex segretario di Stato, ha telefonato ad entrambi per unire ora il partito. Giovedì incontrerà Sanders, che però martedì sera, pur ribadendo di voler impedire l’elezione di Donald Trump, ha annunciato che la sua lotta continuerà sino alle ultime primarie a Washington Dc e poi alla convention.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'