Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTYBE In un video vice di Saddam Al-Douri, dato per morto

BAGHDAD – Ezzat al-Douri, collaboratore e vice del defunto presidente iracheno Saddam Hussein, è vivo, non è stato ucciso dalle milizie sciite. Almeno questo è quello che si deduce da questo video, andato in onda sulla televisione di proprietà saudita al-Hadath, in cui il leader del partito Baath chiede l’intervento degli Stati Uniti in Iraq per fermare l’egemonia dell’Iran.

Nel filmato al-Douri appare nell’uniforme militare verde del partito Baath di Saddam. Alle sue spalle due guardie in divisa di cui non si vede il volto.

Dalle dichiarazioni che fa nel video sulla guerra in Yemen tra le milizie sciite Houthi e le forze governative sunnite si deduce che sia stato registrato dopo il marzo del 2015.

“In Yemen ci sono due modi di espellere i persiani (cioè gli iraniani ndr.) e liberarlo: il primo modo è di costringere l’Iran e i suoi agenti ad applicare le risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu, mentre il secondo modo è di inasprire il perseguimento degli agenti iraniani per porre fine a tutte le loro abilità e al loro potenziale”, dice al-Douri nel video.

E poi ancora:

“Quello che succede in Iraq a causa dell’Iran e delle milizie (sciite, ndr) è responsabilità dell’amministrazione statunitense. A meno che questa non si muova per salvare l’Iraq e il suo popolo dall’egemonia iraniana e fermare questo bagno di sangue”.

Ad aprile del 2015 l’Iraq disse che al-Douri era stato ucciso in un’operazione militare. All’epoca circolarono diverse foto di un uomo che gli somigliava, ma Baghdad in passato aveva già più volte annunciato la morte di al-Douri per errore.

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'