Rassegna Stampa

Arba (Pordenone): l’azienda dove non si timbra il cartellino. Aboliti gli orari d’ufficio

Arba (Pordenone): l'azienda dove non si timbra il cartellino. Aboliti gli orari d'ufficio

Arba (Pordenone): l’azienda dove non si timbra il cartellino. Aboliti gli orari d’ufficio

ROMA – Arba (Pordenone): l’azienda dove non si timbra il cartellino. Aboliti gli orari d’ufficio. Vicino Pordenone, nel paese di Arba, la Graphistudio confeziona album fotografici per i matrimoni, impiegando duecento dipendenti di cui la maggioranza donne: qui le scadenze vengono rispettate, le singole esistenze dei lavoratori funzionano meglio e sono più organizzate, i sindacati non esistono, gli affari vanno bene e le commesse aumentano.

Il segreto? Non si timbra il cartellino, non ci sono orari di ufficio che ingabbiano i dipendenti, non sirene di fine turno né tanto meno capi-reparto tirannici: a parte gli amministrativi che devono interfacciarsi con clienti e pubblica amministrazione, gli altri dipendenti si organizzano da soli. Scrivono su un foglio quante ore hanno fatto e finisce lì: l’unica cosa che conta è che gli obiettivi siano raggiunti, le scadenze rispettate, il lavoro ben fatto.

La bella storia raccontata da Valentina Avon su Repubblica non riguarda fortunati impiegati di avanguardistiche aziende hi-tech della Silicon Valley: qui si lavora “h**d”, anche se si tratta di una manifattura moderna attenta a cogliere ogni innovazione possibile.

Sono soprattutto giovani e donne, persone per le quali poter organizzare il proprio tempo è importante per fare figli, accudire anziani, ma anche per favorire la crescita personale. E professionale. “Lavoravo e questa cosa dell’orario, del cartellino, della sirena che suona, mi ha sempre dato fastidio, è qualcosa che ti limita, sono catene. Quando ho fatto il mio percorso ho voluto farlo diverso”: il presidente e fondatore Tullio Tramontina va dritto al cuore. “Non c’è stato un calcolo, è stato casuale: è partito tutto da lì, da quel fastidio. Se lavori libero, lavori meglio e dai di più. E si lavora più in team, gli obiettivi sono di tutti”.

[…] Un modello ideale che si è fatto pratica, e incredibilmente funziona. Come testimonia Tramontina, pure sul mercato: “Copiare i modelli, come dire, militari, delle vecchie aziende non sarebbe stato un passo avanti. Anzi, quelle le vedi morire. Con lo spirito creativo che c’è qui tutti si sentono liberi, anche di inventare, di creare, di proporre idee, me le ritrovo sul tavolo tutti i giorni. Questo sistema è ancora più importante che in passato. Perché oggi devi veramente combattere con le competenze. Con il saper fare. Con il Made in Italy”. (Valentina Avon, La Repubblica)

 

To Top