Rassegna Stampa

Beppe Grillo snobbato a Genova, in piazza 300 persone: “Voterete M5s di nascosto”

Beppe Grillo snobbato a Genova, in piazza 300 persone: "Voterete M5s di nascosto"

Beppe Grillo snobbato a Genova, in piazza 300 persone: “Voterete M5s di nascosto”

GENOVA – Solo 300 persone in piazza per il Movimento 5 stelle e proprio a Genova, città del leader Beppe Grillo. “Vuol dire che ci voterete di nascosto”, dice parlando del candidato Luca Pirondini, nominato dopo il problema delle comunarie annullate e del caso Marika Cassimatis “scomunicata” in corsa.

Matteo Pucciarelli sul quotidiano Repubblica scrive che Pirondini, 36 anni, è convinto di potercela fare e di essere ad un passo dal ballottaggio. Intanto però gli stessi attivisti genovesi hanno snobbato la piazza nel giorno del comizio del 9 giugno a Genova:

“Poi alle 22 arriva il momento di «un italiano a cui dobbiamo molto, in direzione ostinata e contraria» – Pirondini presenta così il fondatore del M5S, citando Fabrizio De André – e lui sfodera il repertorio di chi gioca in casa e conosce i concittadini, sempre abbastanza diffidenti. «Se non venite in piazza allora ci votate di nascosto, vi conosco, Giano bifronte, una faccia rivolta verso il mare e l’altra verso le montagna», scherza (ma neanche troppo). «Se vince lui (Pirondini, ndr) il giorno dopo venite a rompermi i coglioni fuori dal mio cancello a Sant’Ilario, io lo so», scherza (ma neanche troppo).

Ma buona parte dell’intervento è estrapolato pari pari dal suo ultimo spettacolo teatrale “Grillo vs Grillo”, e quindi la Genova del passato, quando in porto «si rubava tutti», i giovani che non vogliono più possedere ma «condividere esperienze», il lavoro destinato a sparire. «Genova sta morendo», gli urlano dalla piazza. Lui tira dritto: «Siate curiosi come lo fummo noi, non state fermi: il Movimento è nato per caso, non aveva alcuna possibilità, tutti ci dicevamo che non ce l’avremmo mai fatta e invece siamo qui»”.

To Top