Rassegna Stampa

De Luca: “Smantelleremo tutti i campi rom in Campania”

Vincenzo De Luca (foto Ansa)

Vincenzo De Luca (foto Ansa)

ROMA – “Nel 2016 dobbiamo liberare la Campania dai campi rom, svuotarli”. A dirlo è il governatore del Partito Democratico della Campania Vincenzo De Luca. Avvisate Matteo Salvini, ironizza il Giornale, che a pronunciare questo annuncio non è stato né lui né un leghista, bensì uno sceriffo democratico chiamato Vincenzo De Luca.

“Se ci sono famiglie che intendono integrarsi e rispettare i modi di vivere del nostro paese – dice De Luca – apriamo le braccia, se ci sono bimbi che vogliono andare a scuola invece di dedicarsi all’accattonaggio, bene. Se c’è gente che vuole continuare a vivere così deve essere espulsa dal nostro territorio. Dai campi rom c’è la partenza di gruppi di persone responsabili dei roghi, da lì partono spedizioni per rubare i tombini di ghisa e il rame, si ruba acqua e energia elettrica. Come si svuotano i campi? Con le forze di polizia, si va e si sgomberano o si mandano in galera. Non conosco altre regole in un Paese civile”.

E in merito alle polemiche sull’auto candidatura di Antonio Bassolino alle prossime amministrative di Napoli, De Luca non interviene ma sottolinea: “Se c’è un candidato unitario gli organismi decidano, altrimenti si fanno le primarie aperte a tutti gli iscritti che ne hanno titolo”. E ricorda la sua esperienza della scorsa primavera: “Ho proposto la mia candidatura al Pd – ha ricordato – e poi sono stato eletto sulla base di regole interne al partito, le regole a cui ero tenuto un anno fa sono valide e tutti devono essere tenuti a rispettarle”.

To Top