Blitz quotidiano
powered by aruba

“Donald Trump è il mio vicino di casa”: il racconto di Lorenzo Capellini Mion

NEW YORK – C’è un italiano nella Grande Mela che da anni è il vicino di casa di Donald Trump. Colui che è appena stato incoronato 45esimo presidente degli Stati Uniti ha vissuto per anni, e vive ancora prima del trasferimento nella Casa Bianca, in un mega appartamento della Trump Tower di New York. Nella stessa torre vive anche la mamma di un imprenditore veneto, Lorenzo Capellini Mion. Lo ha intervistato Il Giornale:

Cioè Donald Trump è un suo vicino di casa?

“Mia mamma acquistò una decina d’anni fa un appartamento nella trump Tower sulla Quinta Strada a New York. Lì ha un appartamento a qualche piano di distanza anche Donald Trump. E lì cerca sempre di tornare a dormire anche dopo le tappe di questo massacrante rally elettorale”.

E come finì la storia della cagnolina Bella? Come votò Trump in quell’occasione?

“Rimase neutrale, ma lo divertiva molto il fatto che nessuno si fosse accorto di Bella fino a quel momento. E la nostra cagnolina creò un precedente con cui la Trump Tower divenne pet friendly, cioè aprì le porte non solo ai cani, ma ai gatti, ai canarini, persino agli iguana!”

Il primo incontro con Trump…

“In un’assemblea condominiale. Non ne perde una, se può. Perché gli interessa sempre avere un contatto con la gente e i problemi quotidiani anche piccoli”.

Ma che vicino di casa è Donald Trump?

“Saluta tutte le persone che lavorano alla Trump Tower, quando arriva e quando se ne va, per quanto trafelato possa essere… la Trump Tower sulla Quinta la sente come casa sua. Sono convinto che ci starebbe a lungo anche da Presidente degli USA. Quando lo accusano di arroganza, non lo conoscono affatto”.